Home Spettacolo Spettacolo Genova

Al via la nuova stagione di Cineforum Genovese

0
CONDIVIDI
Al via la nuova stagione di Cineforum Genovese

Cineforum Genovese: lunedì 11 novembre al via la nuova stagione con 22 film in programma.

Si comincia con il film di François Truffaut (“La nuit americaine” del 1973) e, passando dalle recenti pellicole di Nanni Moretti (“Santiago, Italia”), Marco Bellocchio (“Il Traditore”), Pedro Almodovar (“Dolor Y Gloria”) e Phaim Bhuiyan (“Bangla”), si finisce il 25 maggio con il film scelto dai soci

Al via dal prossimo 11 novembre la stagione numero 68 del Cineforum Genovese di Piazza dei Cappuccini 1, una delle istituzioni culturali più longeve di Genova attiva senza interruzioni dal 1953. Per il 2019/2020 il Cineforum propone il meglio della produzione mondiale cinematografica con 22 giornate di proiezioni programmate fino al 25 maggio 2020 nella consueta giornata del lunedì.

Il primo appuntamento è per lunedì 11 novembre con lo splendido film recentemente restaurato di François Truffaut del 1973 “La nuit americaine” con Jacqueline Bisset e Valentina Cortese.

Il 18 novembre verrà proiettato la pellicola di Yorgos Lanthimos con Olivia Colman ed Emma Stone “La favorita”: ambientato nell’Inghilterra del primo settecento, affronta problemi attualissimi quali il potere e il ruolo della donna nella sua conquista e conservazione.

Il 25 novembre spazio al film documentario di Nanni Moretti “Santiago, Italia” che narra la tragedia del Cile di Pinochet dal particolare osservatorio dell’ambasciata italiana a Santiago.

Le proiezioni successive toccheranno Paesi e culture diverse viste dal cinema di oggi: “3 manifesti a Ebbing, Missouri” di Martin McDonagh (2 dicembre), “Cafarnao” di Nadine Labaki (27 gennaio), “Tutti pazzi a Tel Aviv” di Sameh Zoabi (3 febbraio), “La donna elettrica” di Benedikt Erlingsson (17 febbraio), “Sofia” di Meryem Benm’Barek (2 marzo), “Oro verde” di Cristina Gallego (9 marzo), “Un affare di famiglia” di Hirokazu Kore’eda (23 marzo), “Cold war” di Pawel Pawlikowski (30 marzo), “Bangla” di Phaim Bhuiyan (6 aprile) e “I figli del Fiume Giallo” di Jia Zhangke (20 aprile).

Il Cineforum dedicherà spazio anche agli autori che hanno caratterizzato la stagione cinematografica più recente: “Il Traditore” di Marco Bellocchio con Piefrancesco Favino e Luigi Lo Cascio (9 dicembre), “Dolor y Gloria” di Pedro Almodovar con Antonio Banderas (16 dicembre), “5 è il numero perfetto” di Igor Tuveri con Toni Servillo e Valeria Golino (16 marzo), “I morti non muoiono” di Jim Jarmusch con Bill Murray e Steve Buscemi (4 maggio) “I fratelli Sisters” di Jacques Audiard con John C. Reilly e Joaquin Phoenix(11 maggio) e “Gloria Belle” di Sebastian Lelio – di cui il Cineforum ha proposto nel tempo tutti i film usciti in Italia – con Julianne Moore e John Turturro (18 maggio).

Il classico restaurato di questa stagione, iniziativa che il Cineforum porta avanti da tempo, sarà un film messicano del 1946 in programma il 20 gennaio: “Enamorada” di Emlio Fernandez, pellicola quasi dimenticata ma opera importantissima nella storia del cinema mondiale.
La stagione si concluderà il 25 maggio con la proiezione di un film scelto dai soci del Cineforum.

Le proiezioni avranno luogo nelle date indicate sempre alle ore 15.00 alle 17.30 e alle 21.15.

“Lo spirito del Cineforum è quello che ci guida fin dai tempi del suo fondatore Padre Arpa: guardare il mondo attraverso il cinema, affrontando argomenti di varia natura ma straordinariamente attuali. I film che proponiamo per questa stagione sono estremamente interessanti ed emozionanti e suscitano intense riflessioni”, afferma Paolo Filauro, Presidente del Cineforum Genovese.

Per ulteriori informazioni consultare il sito dedicato.