Home Spettacolo Spettacolo Imperia

A Ventimiglia in scena Piergiorgio Odifreddi

0
CONDIVIDI
Piergiorgio Odifreddi - @Max Valle ph
Piergiorgio Odifreddi - @Max Valle ph

A Ventimiglia in scena Piergiorgio Odifreddi in “Sul cammello e all’ombra di un bastone. La matematica dei Greci”, martedì.

A Ventimiglia in scena Piergiorgio Odifreddi il 12 luglio alle ore 21

Un progetto di Sergio Maifredi e Piergiorgio Odifreddi

Regia Sergio Maifredi

Produzione Teatro Pubblico Ligure

La seconda edizione dell’Albintimilium Theatrum fEst, prodotto da Teatro Pubblico Ligure e STAR Sistema Teatri Antichi Romani con la direzione artistica di Sergio Maifredi, prosegue martedì 12 luglio 2022 (ore 21) al Teatro Romano di Ventimiglia con Piergiorgio Odifreddi e “Sul cammello e all’ombra del bastone”, spettacolo sulla matematica dei Greci diretto da Sergio Maifredi che lo ha ideato insieme allo stesso Piergiorgio Odifreddi.

Il popolare matematico e divulgatore descrive la grandezza del pensiero razionale che, già nell’antichità senza l’ausilio degli strumenti tecnologici a cui siamo abituati, ha portato a straordinarie scoperte scientifiche e a numerazioni esatte ottenute solo con l’umano ragionamento intelligente.

Come sulla faccia visibile della cultura greca svettano l’Iliade e l’Odissea di Omero e i Dialoghi di Platone, così su quella nascosta si ergono maestose le prime sistemazioni della matematica e della logica occidentali: gli Elementi di Euclide e l’Organon di Aristotele.

Non soggettivi racconti di guerra o di viaggio, né personali opinioni etiche o morali, ma oggettive e impersonali descrizioni di precise scoperte, destinate a rimanere immutabili, e rimaste immutate, nei secoli.

Come Eratostene misurò la circonferenza terrestre? E come Ipparco intuì l’esistenza dell’America?

La cultura greca ha una faccia nascosta, come la Luna: è la faccia del razionalismo scientifico, senza il quale non sarebbe possibile la tecnologia che domina la vita di tutti noi, irrazionalisti compresi e che costituisce la vera radice della nostra civiltà.

L’Area Archeologica di Nervia (corso Genova 134) torna a ospitare esibizioni dal vivo e rinnova così l’appuntamento con STAR – Sistema Teatri Antichi Romani, la rassegna regionale di “Parole antiche per pensieri nuovi” attraverso la quale Teatro Pubblico Ligure offre preziose occasioni d’incontro tra siti archeologici e monumentali restituiti a un ampio uso e alla fruizione pubblica, grazie all’attività culturale e al teatro.

Oltre al Teatro Romano di Ventimiglia fanno parte di STAR l’anfiteatro di Luni con il “Portus Lunae Art Festival” arrivato alla VII edizione, la Fortezza di Castelfranco a Finale Ligure e la Fortezza Firmafede di Sarzana in Liguria, il Teatro Romano di Fiesole con la 75ª Estate Fiesolana, il Teatro Romano di Carsulae a Terni, il Teatro Romano di Ferento a Viterbo in Italia.

Tutte le attività che arricchiscono l”Albintimilium Art fESt” fanno parte, come l’anno scorso, di VIA – Incontri e racconti Lungo la Via Iulia Augusta che evidenzia l’importanza dell’antica via di comunicazione che attraversa Ventimiglia e collegava la Liguria con Roma, per ricordare la storia e il ruolo strategico di una città che oggi come in passato aveva un ruolo fondamentale nella comunicazione tra diverse culture.

Il festival, organizzato da Teatro Pubblico Ligure nell’ambito del progetto STAR – Sistema Teatri Antichi Romani, è sostenuto dal Comune di Ventimiglia, dalla Direzione regionale Musei Liguria, dall’Area archeologica di Nervia, dal MIC – Ministero della Cultura e dalla Regione Liguria.

E il Festival Albintimilium Theatrum fEst fa parte del progetto “Parole antiche per pensieri nuovi”, una linea rossa che percorre le produzioni di Teatro Pubblico Ligure e che riunisce testi classici non teatrali, tutti nati per essere detti ad alta voce, condizione viva e sonora a cui vengono riportati con il teatro: Odissea, Eneide, Iliade, Decameron e i poemi cavallereschi.

Testi fondanti della civiltà occidentale sono andati in scena nei luoghi che ne testimoniano la nascita, siti archeologici riuniti da TPL in STAR Sistema Teatri Antichi Romani, che in Liguria nel corso degli anni ha toccato Luni, Albenga, Ventimiglia, Albisola e Chiavari.

In coerenza con questa filosofia e con quanto finora realizzato con un pubblico sempre più attrezzato a riconoscere le eccellenze culturali presenti sul territorio, si inseriscono gli spettacoli di questa edizione del festival.

Tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati sui siti https://www.teatropubblicoligure.it e https://www.comune.ventimiglia.it

Biglietti: 12 euro + 3 euro per ingresso Area Archeologica

Prevendita biglietti:

ï         Ufficio IAT – Ventimiglia, Via Roma 3 bis – aperto tutti i giorni (dal lunedì alla domenica) dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 14,00 alle 18,00; telefono 0184 1928309, e-mail per richiedere informazioni è infopoint@comune.ventimiglia.im.it

ï         Ufficio Manifestazioni e Teatro – Ventimiglia, P.zza XX settembre, palazzo Hanbury, telefono 0184 6183225 – dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00

Per informazioni Ufficio Manifestazioni teatro@comune.ventimiglia.im.it tel. 0184 6183225.

Per informazioni sull’area archeologica drm-lig.albintimilium@beniculturali.it – tel 0184 252320.

LINK ALLA RICOSTRUZIONE DEL SITO ARCHEOLOGICO IN 3D: https://nervia.beniculturali.it/entra-nel-teatro/