Home Cultura Cultura Imperia

A Terzorio successo di pubblico e critica per “Argilla e Pane”

0
CONDIVIDI
La Sciutto e Trogu nella mostra dedicata a Marian Hyerdhal ed a Tomas Friedman (Foto Daros)

IMPERIA. 24 GIUG. E’ stata un vero successo la tre giorni di Terzorio dedicata al tema: “Argilla e Pane”. Notevole afflusso di pubblico ed interesse da parte della critica per i tanti eventi che hanno caratterizzato la bella kermesse nel centro storico del suggestivo borgo dell’ entroterra rivierasco.

“Argilla e Pane -spiega Armando D’ Amaro, editor e critico d’arte- è stata una tre giorni che aveva lo scopo di valorizzare Terzorio e tutte le tematiche che sviluppassero il tema dell’ argilla e del pane. Tante le cose considerevoli proposte dalla interessante collettiva in collaborazione con il Centro Culturale Paraxo di Alassio e Gulli Arte di Savona, alla Mostra di pani, a quella in Casa Friedmann nella quale le opere di Marian Heyerdhal e Massimo Trogu dialogavano con gli splendidi pezzi della collezione lasciata a Terzorio dal celbre fotografo Tomas Friedmann. Molto seguite le dimostrazioni ed laboratori interattivi degli artisti presenti a Terzorio, le proiezioni di film e l’interessante tavola rotonda che ha avuto quale moderatore l’ editore e giornalista Claudio Porchia”.

Un gran numero di visitatori fra appassionati d’arte, collezionisti, fotografi, giornalisti, critici d’arte, galleristi e turisti sono arrivati a Terzorio in questo fine settimana.

“Per tre giorni – ci ha spiegato Adalberto Guzzinati, giornalista e critico d’arte- il borgo si è animato con mostre, laboratori di cottura primitiva del pane, vari tipi di preparazione della ceramica, fra cui le cotture raku e raku nudo, manipolazione dell’argilla e tornio, e per i bambini ed i principianti i laboratori interattivi. Alcuni artisti hanno realizzato delle opere davanti al pubblico che resteranno nella collezione permanente del Museo Diffuso, che l’associazione MeeTTTing point sta realizzando con il Comune di Terzorio per la valorizzazione del patrimonio culturale”.

Fra gli artisti che si sono esibiti Giacomo Filippini, Marian Heyerdahl, Giuliana Geronazzo, Massimo Trogu, Rosanna La Spesa, Studio Fornaci ed Officina ‘900.
Questi gli artisti presenti nella collettiva “Argilla & Pane”: Tonina Cecchetti, Giorgio Di Palma, Giacomo Filippini, Guido Garbarino, Lea Gobbi, Marian Heyerdahl, Rosanna La Spesa, Adriano Leverone, Ole Lislerud, Sandro Lorenzini, Marcello Mannuzza, Anna Matola, Elio Markese, Francesca Paviglianiti, Luca Pellegrino & MrCorto, Ignazia Tinti, Vincenzo Randazzo, Enrico Stropparo e Massimo Trogu.
Questi invece gli artisi in mostra nella collettiva “Kéramos Off Gallery”, nella Gallery del TTT: Riccardo Accarini, Lorenzo Acquaviva, Elysia Athanatos, Sandra Baruzzi, Samuele Bonomi, Narciso Bresciani, Claudio Carrieri, Jèsus Castanòn Lochè, Attilio Cicala, Licia Cicala, Giovanna Crescini, Gianluca Cutrupi, Mirco Denicolò, Evandro Gabrieli, Dino Gambetta, Giuliana Geronazzo, Giordano Giampaolo, Gianni Celano Giannici, Marian Heyerdahl, Enzo L’Acqua, Giorgio Laveri, Adriano Leverone, Sandro Lorenzini, Giacomo Lusso, Ole Lislerud, Andrea Mannuzza, Marcello Mannuzza, Guglielmo Marthyn, Anna Matola, Giorgio Moiso, Simone Negri, Enrica Noceto, Brenno Pesci, Bianca Piva, Carlo Pizzichini, Ylli Plaka, Antonio Quattrini, Carla Rossi, Laura Scappatura, Renza Sciutto, Beppe Schiavetta, Carlo Sipsz, Fabio Taramasco, Vincenzo Randazzo, Angelo Zilio e Carlo Zoli.

Le mostre restano aperte fino al 29 settembre con il seguente orario: nei fine settimana dalle 10 e 30 alle 12 e 30 e dalle 15 alle 19. In altri orari, o in settimana, soltanto su appuntamento mettendosi in contatto attraverso l’ indirizzo di posta elettronica ttt.terzorio@gmail.com oppure seguendo le indicazioni attraverso la pagina Faceboook meetthttps://www.facebook.com/tttonlus/

Infine alla tavola rotonda hanno preso parte e sono intervenuti l’Assessore al Turismo della Regione Liguria, Giovanni Berrino; “Gilda Cefariello Grosso (critico d’arte); Doriana Fraschiroli (titolare dell’Azienda Agricola Castellarone); Ole Lislerud (professore emerito dell’Accademia d’Arte di Oslo); Gianluigi Nario (agronomo, CIA Savona); Adalberto Piccoli (direttore del Museo Archeologico Alto Mantovano di Cavriana); Philippe Soffiotti (contadino fornaio); Claudio Porchia (giornalista), Ottavio Giannatempo (Fondatore della Prima Scuola di Scultura in Pane) ed Elio Markese (Attore).
CLAUDIO ALMANZI