Home Cronaca Cronaca Genova

Giustizia a Bolzaneto, Enel stacca energia elettrica a campo nomadi e Bucci non gli paga le bollette

263
CONDIVIDI
Gennaio 2016: la protesta di Rixi (Lega) al campo nomadi di Bolzaneto

GENOVA. Operazione “Giustizia” a Bolzaneto. Finita la pacchia. Oggi i tecnici di Enel sono intervenuti presso il campo nomadi di Bolzaneto per staccare gli allacci dell’energia elettrica. Il blitz è andato a buon fine, anche grazie all’ausilio ed alla protezione delle forze dell’ordine. All’operazione hanno partecipato agenti della Digos, poliziotti, carabinieri e vigili urbani.

Per anni le giunte di centrosinistra avevano pagato le bollette ai nomadi. Circa un anno e mezzo fa a Tursi era scoppiato lo scandalo perché era venuto fuori il conto da 800mila euro.

Successivamente, a giugno dell’anno scorso, la giunta Doria aveva deliberato che il pagamento delle bollette passasse ai residenti del campo nomadi con l’installazione di contatori a loro uso e non intestati al Comune.


Tuttavia, il sistema non ha funzionato, anche perché i rappresentanti dei nomadi avevano sostanzialmente chiesto un grosso sconto attraverso l’applicazione di un sistema forfettario per cui Enel è sempre stata contraria: “Utenti stanziali. Devono pagare come tutti gli altri, è possibile solamente il classico contratto di fornitura a consumo per residenti”.

Ora, con la giunta di centrodestra, il Comune non si schiera più a spada tratta dalla parte dei nomadi e ha definitivamente deciso di non pagare le bollette: “Non ci pensiamo proprio, ci sono tanti genovesi in gravi difficoltà”.

Fino a quando non verseranno quanto dovuto “come tutti gli altri” i nomadi “stanziali” di Bolzaneto rimarranno quindi al buio.

“Vent’anni di bollette pagate dal Comune e quindi dai cittadini. Avevo già denunciato questa situazione cinque anni fa. Ora si cambia registro” ha commentato il segretario della Lega Nord Liguria Edoardo Rixi.

 

263 COMMENTI

  1. bene ,adesso paghino anche la spazzatura che producono e tutto il resto come gli altri altrimenti cartelle esattoriali niente privilegi !!!! altrimenti fuori dalle balle !!!!

  2. Finally a “normal” news for a normal country but Italy and PD are not normal…… unfortunately!!!!
    Poor country!!!!

  3. Sono stati trattati ne più ne meno di ogni altro cittadino genovese. Non paghi e ti stacco la luce. E’ normale e non c’entrano i diritti dei minori. I diritti devono essere uguali per tutti : anche per noi italiani allora! Basta discriminazioni razziali: a loro tutti i diritti e a noi solo doveri. Bravo sindaco continua così! È solo un fatto di giustizia e imparzialità

  4. Molto bene. ..un ottimo segnale…. ora bisogna monitorare che non avvenga un attacco abusivo da altre parti…

  5. Al GR della Liguria di questa mattina hanno candidamente detto che il costo di queste bollette pagate dal Comune di Genova è stato di circa 80.000 euro all’anno. Però l’ex sindaco Doria poteva ben dirlo ai cittadini quando andava a parlare in TV, di cosa aveva paura?

  6. E ora di finirla con questo buonismo . Quante famiglie ITALIANE non hanno la possibilità di pagare le bollette e puntualmente vengono staccate le utenza. Loro i soldi li rubano per cui paghino

  7. Senza fare polemica ma molto spesso quei minorenni mettono a segno furti ai danni soprattutto di persone anziane…Era ora! Basta con sto finto perbenismo e fuori dai cogxxoni! W le ruspe…

  8. Dico che si sono solo capaci di rubare hanno delle auto che io non me.la sono mai permessa controllarli al massimo fanno paura insistenti maleducAti e sporchi meno male che il vento e cambiato a Genova

  9. i nomadi del campo non resteranno senza corrente……spero che il sindaco non lo abbia fatto per apparire per propaganda per l’opinione pubblica etc. etc. etc. e nel giro di poco tempo nel silenzio assoluto tornerà tutto come prima

  10. Cari signori non parlate tanto x parlare non potete offenderci chiamandoci feccia e tant altro senza conoscerci, come potete dire che noi picchiamo a sangue i nostri bambini noi li obblighiamo a fare nulla che non vogliono, e dovete sapere che dai noi non esistono assassini o pedofili o drogati come cene sono tanti tra voi, siete solo ignoranti ad offendere persone senza sapere le conseguenze perche dire che siamo da bruciare e una grande cattiveria, e se volete sapere la verità xke non paghiamo andatevi a informare xke noi vogliamo pagare ed giusto farlo xke un obbligo per tutti ma non ci danno il modo giusto.e vi ricordo che noi non dobbiamo andarcene xke noi siamo italiani sinti ricordatevi sinti, non voglio aggiungere altre parole però meglio che vi lavate la bocca ogni tanto.

  11. Visto che siamo ” ignoranti ” parlerò da Italiana Genovese ignorante. È vero non vi conosciamo abbastanza. Purtroppo però voi non fate nulla per farvi accettare. Io non ho mai visto o sentito di qualcuno di voi che lavori onestamente. Vivete di espedienti o di elemosina o peggio rubando. Ho fatto la commessa in vari negozi e se entrate voi sparisce sempre qualcosa. Dimostrateci che lavorate e che pagate le tasse e le utenze. Poi ne riparliamo. Ognuno di noi ha diritti e doveri. Io non vengo a rubare a casa vostra e pretendo da voi la stessa cosa.

  12. Prima cosa noi non siamo rom che chiedono l’elemosina e rubano ai supermercati noi siamo sinti italiani e genovesi da molte generazioni. secondo: da noi lavoriamo onestamente con formulari in regola con ditte di spedizioni baristi . Ecc..e la questione luce elettrica da circa 2 mesi con enel abbiamo stipulato contratti pagati e regolari quindi prima di dire che noi non abbiamo fatto niente per pagare non è vero questo è un nostro diritto e dovere e poi prima di sprecare parole senza senso prima andatevi a informare sulle cose non che leggete i giornali e basta.e voi non avete nessun diritto di scrivere queste cose non vere si di noi.

    • Grazie per il chiarimento, purtroppo è difficile per noi (almeno per me) distinguere i buoni dai cattivi!

  13. Finalmente una buona notizia. È giusto che paghino come tutti gli altri. Nessuno sconto sulla bolletta. Di sconti ( Delle pene) ne hanno già ricevuti troppi. I soldi x pagare li hanno e non voglio sapere come se li siano guadagnati. Bisogna continuare su questa linea se vogliamo cambiare le cose.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here