Home Cultura Cultura Genova

Una escape room virtuale tra gli scavi archeologici

0
CONDIVIDI
Area Archeologica Giardini Luzzati

Tra gli scavi archeologici, le novità per le Giornate dell’Archeologia firmate Dimensione L’UDA

Domenica 21 giugno alle ore 17 i bambini potranno partecipare gratuitamente sul portale web www.sestri-levante.net cliccando alla sezione dedicata a Palazzo Fascie Rossi e canali social di Palazzo Fascie Rossi

Il laboratorio è ideato da Cooperativa Sociale il Ce.Sto con Cooperativa Archeologia, nell’ambito di Dimensione L’UDA, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

Con la partecipazione dell’Ufficio Scolastico Regionale, che patrocina l’iniziativa, e del Comune di Genova, che ne è partner

Una escape room tra i reperti archeologici tutta virtuale e a misura di bambino: si tratta della D-UDA –Unità Didattica di Apprendimento Digitale ideata da Dimensione L’UDA, laboratori e attività ludico formative selezionate da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile a cura di Cooperativa sociale il Ce.Sto e Cooperativa Archeologia, e promossa durante le Giornate Europee dell’Archeologia dal Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante. L’iniziativa sarà fruibile gratuitamente domenica 21 giugno alle ore 17 su varie piattaforme web, dalle pagine Facebook, Instagram e  sul portale turistico di Setri Levante www.sestri-levate.net alla sezione Palazzo Fascie Rossi. Durante la D-UDA i bambini tra i 9 e i 12 anni di età, avranno la possibilità di prendere parte a una caccia al tesoro online attraverso una serie di enigmi da risolvere. Saranno riprodotti virtualmente due luoghi reali: un’aula scolastica e l’Area Archeologica dei Giardini Luzzati di Genova. Partendo dalla classe e seguendo una trama avventurosa, i partecipanti dovranno risolvere una prima serie di quesiti, le soluzioni giuste apriranno dei lucchetti che permettono l’accesso all’area archeologica, qui come in una escape room, se risolveranno le sfide che si troveranno di fronte potranno uscire dai resti dell’anfiteatro e vincere.L’attività proposta per domenica 21 giugno si inserisce all’interno del progetto L’UDA, pensato per contrastare il fenomeno dell’evasione scolastica, con la partecipazione dell’Ufficio Scolastico Regionale, che patrocina l’iniziativa, e del Comune di Genova, che ne è partner, e selezionato dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il progetto è coordinato da Cooperativa Sociale Il Ce.Sto, in collaborazione con Cooperativa Archeologia, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto Comprensivo Centro Storico (ICCS), Istituto Italiano di Tecnologia, Fondazione Teatro della Tosse, Unige_ DIBRIS (Casa Paganini), Federazione Ligure Solidarietà & Lavoro, Festival della Scienza, Fondazione punto.sud, Giardini Luzzati Nuova Associazione & Associazione Balgasar.

La D-UDA è una delle novità ideate da Dimensione L’UDA ai tempi del Coronavirus: vista l’impossibilità di svolgere le attività dal vivo, ecco allora che le unità didattiche di approfondimento diventano digitali. Riduzione, Riuso e Riciclo sono state le chiavi di un rapido processo di ripensamento del lavoro che hanno portato alla realizzazione di due unità didattiche: una di “Avventura”, battezzata D-UDA, dove D sta per digitale, che consiste in una caccia al tesoro online (sul sito https://sites.google.com/view/d-uda/) e una di “produzione” intitolata Tosca-Xstream, realizzata in collaborazione con L’Istituto Comprensivo di Teglia sempre a Genova, un vero e proprio programma TV in diretta streaming realizzato dagli studenti delle scuole medie inferiori di Genova (disponibile anche in podcasting sulle pagine social di GoodMorning Genova).

In linea generale sia le UDA che le D-UDA sono laboratori che unisco tre ambiti: formazione, archeologia e tecnologia, consentendo di ‘imparare giocando’, nell’ambito del percorso di rigenerazione dell’area archeologica dei Giardini Luzzati nel cuore del centro storico di Genova. Un tempo zona problematica della città, oggi i giardini sono luogo di convivenza e aggregazione eterogenea e trasversale, di cittadinanza attiva, culture, accoglienza ed inclusione che raggiunge 250.000 presenze all’anno. Le peculiarità del progetto sono l’approccio ludico e multisensoriale alla didattica e l’utilizzo della tecnologia come strumento di apprendimento attraverso modalità collaborative e non individuali.

Canali e modalità di partecipazione per la D-UDA del 21 giugno 2020: L’accesso è libero e gratuito, è possibile accedere alla DUDA tramite le pagine social Facebook: Palazzo Fascie Rossi (@fascierossi), Twitter @MuSel_MuCast, Instagram @palazzofascierossi e il sito  https://www.sestri-levante.net , https://journees-archeologie.fr/c-2020/lg-it/Italia/le-giornate-dell-archeologia-in-Europa