Home Cronaca Cronaca La Spezia

Tempo di bilanci per la polizia di frontiera della Spezia

0
CONDIVIDI
Tempo di bilanci per la polizia di frontiera della Spezia

La polizia di frontiera spezzina, anche a fronte del noto stato di allerta, ha implementato l’attività sia nell’ambito dei controlli di frontiera marittima e del contrasto all’immigrazione clandestina, sia in materia di sicurezza, vigilanza e controllo del territorio delle aree demaniali portuali, con particolare riguardo agli approdi delle navi da crociera a salvaguardia delle migliaia di passeggeri presenti a bordo ed in transito in questo capoluogo.

Solo nel periodo delle festività di fine anno, in cui sono giunte in porto più unità da crociera, anche per la stessa notte di Capodanno, sono state impiegate 98 pattuglie, controllate nelle aree portuali e perimetrali, 1590 persone e 41 veicoli, elevate  2 contravvenzioni.

L’attività della polizia di frontiera ha registrato un incremento non solo in occasione degli attracchi delle navi da crociera, ma anche in relazione al traffico mercantile: 74 navi cargo giunte in porto di cui 32 da porti nazionali, 21 da porti Schengen e 21 da paesi terzi.

Complessivamente sono 1571 i marittimi giunti in porto e 2580 i permessi visita città rilasciati.