Home Cultura Cultura Imperia

Storie in omaggio Mercoledì a Imperia e Giovedì a San Bartolomeo

0
CONDIVIDI
Storie in omaggio a Imperia e a San Bartolomeo al Mare

Storie in omaggio Mercoledì a Imperia e Giovedì a San Bartolomeo

27 storie di altrettante persone, realmente esistenti o esistite, di cui tre ambientate in Riviera: una ad Andora un a Imperia e il finale a Diano Marina.

Tre di queste 27 storie verranno date in omaggio a tutte le persone che saranno presenti domani, Mercoledì 21 agosto alle 21 alla libreria Ragazzi di Imperia, in via Amendola 24 oppure giovedì 22 agosto alle 21,15 al Bar Roberta, sull’Aurelia a San Bartolomeo al mare nell’ambito della rassegna organizzata da Luca Valentini dal titolo “mare d’Inchiostro”.

E’ il corollario alla presentazione del libro “Storie” scritto da Angelo Bottiroli, direttore del quotidiano online Oggi Cronaca.

Il volume narra la vita di 27 persone “speciali” e parla di politici, professionisti, persone conosciute ma anche di persone normali: giovani e meno giovani che hanno lascito traccia nella città e nella vita dell’autore.

All’inizio della presentazione, come detto, verranno consegnate IN OMAGGIO a tutti i presenti tre delle 27 storie contenute nel libro in modo che ognuno possa farsi un’idea del contenuto.

Dopo la presentazione, inoltre sarà possibile rivolgere ad il Direttore di Oggi Cronaca, ogni tipo di domanda, anche non inerente il libro.

Sarà l’occasione, per chi vuole, di approfondire come funziona il mondo dell’informazione oggi, dove i quotidiani online hanno soppiantato quelli cartacei e le notizie corrono in rete alla velocità della luce e si consumano in fretta.

“Questo libro – spiega Angelo Bottiroli – racconta storie di persone della Società di oggi. Sono storie vere perché ogni racconto nasce dalla realtà e narra le vicissitudini effettivamente vissute da quella persona a cui la storia è dedicata, ma al tempo stesso sono storie anche inventate perché ogni storia, è infarcita di eventi e particolari che ho inserito e che nulla hanno a che fare con la persona stessa, il cui nome, in alcuni casi è stato sostituito con uno di fantasia. A volte gli inserimenti sono cospicui, in altri casi davvero minimi, ma l’essenza della storia, le sensazioni, i problemi, le passioni e le emozioni narrati in ogni racconto, sono tutti rigorosamente autentici.”

La caratteristica del libro, rispetto ad altri dello stesso genere, è che ogni persona è inserita all’interno di un sentimento predominante che caratterizza la storia stessa: tante persone, tante storie e tanti sentimenti, come fossero gironi danteschi.

“Sono storie a sé stanti – conclude l’autore – ma al tempo stesso collegate fra di loro, grazie al protagonista, che c’è e non c’è, compare e sparisce a seconda dei casi e delle necessità, ma è lui che lega tutte le storie, compresa la sua. Molteplici sono i fili conduttori che uniscono una storia all’altra e fra questi, in alcuni casi, c’è il confronto tra passato e presente perché il nostro modo di vivere e il nostro stile di vita sono stati radicalmente stravolti dalle profonde innovazioni tecnologiche che si sono susseguite negli ultimi 30 anni, soprattutto da quando sono nati internet e lo smartphone.”