Home Cronaca Cronaca Genova

Sputare è come sparare: 24enne calabrese arrestato per aggressione ad agenti Polizia locale

0
CONDIVIDI
Polizia locale (foto di repertorio)

Ieri sera gli agenti del turno serale del I distretto territoriale della Polizia locale in via Corsica a Carignano perché un 24enne che conduceva in palese stato di ebbrezza il proprio veicolo aveva causato un incidente con dei feriti.

Alla prima prova etilometrica, è risultata una concentrazione di alcol nel sangue pari a 1,84 grammi per litro, cioè nella fascia più alta prevista dal Codice della strada.

 

Il giovane, residente a Catanzaro e domiciliato nel Centro storico, ha però rifiutato di eseguire il secondo test previsto e ha cominciato a insultare pesantemente un’agente donna anche con insulti sessisti.

Inoltre, ha minacciato e sputato ripetutamente sugli altri agenti della pattuglia.

Poi ne ha preso di mira uno, che ha colpito con un pugno al volto, rompendogli gli occhiali da vista e facendolo sbattere con una spalla contro un montante dell’auto di servizio.

L’agente è stato successivamente medicato al pronto soccorso dove i medici hanno deciso una prognosi di 5 giorni.

Durante la colluttazione, il 24enne ha rotto anche uno specchietto dell’auto della Polizia locale.

Alla luce della sua pericolosità sociale, il calabrese è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Denunciato per guida in stato di ebbrezza. Patente ritirata.