Home Politica Politica Genova

Spopolamento delle campagne, De Paoli: approvata legge regionale per recupero territorio

0
CONDIVIDI
Consigliere regionale e "cantoniere": Giovanni De Paoli (Lega)

Spopolamento delle campagne liguri. Oggi il Consiglio regionale della Liguria ha approvato il disegno di legge sulle nuove ‘Disposizioni per la rigenerazione urbana e il recupero del territorio agricolo’ che nelle scorse settimane era passato al vaglio della IV Commissione consiliare Ambiente e Territorio, presieduta da Giovanni De Paoli (Lega).

“Si tratta di una norma proposta dall’assessore Marco Scajola – ha spiegato il presidente De Paoli – che interviene in funzione di finalità particolarmente importanti volte a invertire la tendenza dell’abbandono delle aree agricole (foriera di vari fattori di depauperamento del territorio) e alla rigenerazione del degrado urbanistico ed edilizio di ambiti urbani.

Con particolare riferimento alla prima finalità, occorre sottolineare la rilevanza delle dimensioni che ha assunto in Liguria il fenomeno dell’abbandono delle zone rurali e delle conseguenze negative, oltre che sotto il profilo socio-economico, in termini di flessione dell’attività agricola e di assetto, manutenzione, fragilità di un territorio peraltro oggetto di un avanzamento delle cosiddette ‘aree boscate’.

In particolare, il provvedimento regionale si pone l’obiettivo di orientare la pianificazione comunale alla rigenerazione del patrimonio edilizio esistente, spesso vetusto, attraverso il suo rinnovamento strutturale, tecnologico-energetico, funzionale e architettonico.

A tal fine, si pone in capo ai Comuni la funzione di individuare gli ambiti da riqualificare e le regole da seguire e all’iniziativa pubblica o privata il compito di proporre e realizzare gli interventi.

Inoltre, sono state previste anche misure di incentivazione degli interventi, che generalmente consistono in forme di ‘premialità volumetrica aggiuntiva’ e nella riduzione degli oneri economici di realizzazione, nonché nella possibilità di accesso a misure di incentivazione e di finanziamento pubblico”.