Home Sport Sport La Spezia

Spezia, numeri e statistiche della stagione delle Aquile

0
CONDIVIDI
Tifosi Spezia (foto d'archivio)

Il ko interno contro il Cittadella nel Turno Preliminare Playoff ha calato il sipario sul campionato 2018-2019 delle Aquile di Pasquale Marino, una stagione comunque assolutamente positiva, con i bianchi che hanno saputo conquistare tifosi e addetti ai lavori grazie ad un gioco sempre propositivo e frizzante, valso il quinto attacco del campionato con 53 reti (di cui ben 11 arrivate dalla panchina, record della B ’18/’19) a fronte di 46 subite.

Il sesto posto in classifica ottenuto al termine della regular season, frutto dei 51 punti raccolti, è merito soprattutto dell’ottimo score interno, con Terzi e compagni capaci di trionfare in ben 10 occasioni davanti al pubblico amico, cedendo soltanto a Pescara, Hellas Verona e Padova, mentre gli acuti esterni sono 4, ottenuti a Livorno, Crotone, Benevento e Cittadella.

Quella spezzina è di sicuro una vera e propria cooperativa del gol, infatti sono ben 14 i calciatori di mister Marino andati a segno durante la regular season, con la stella nigeriana David Okereke, autore di una stagione straordinaria condita da 10 reti e 10 assist, dato quest’ultimo che lo ha proiettato in vetta alla classifica che tiene conto dei passaggi decisivi, al pari di Memushaj del Pescara.

Tra i singoli a spiccare è sicuramente Tommaso Augello, sceso in campo in trentuno occasioni per un totale di 2775 minuti, quarto per minutaggio tra gli aquilotti nella classifica dominata da Eugenio Lamanna con 2880 minuti in trentadue presenze, seguito sul podio da capitan Terzi con 2780 in trentun gettoni e Matteo Ricci con 2777 in trentatrè partite. Augello è risultato tra i migliori calciatori del campionato, sbaragliando la concorrenza nella speciale classifica dei passaggi effettuati, ben 2314, ovvero addirittura 394 in più rispetto a Amedeo Benedetti del Cittadella, secondo in classifica, mentre Matteo Ricci si è piazzato al quarto posto con 1847, due in meno rispetto a Jajalo del Palermo. Inoltre, l’inesauribile laterale aquilotto si è piazzato anche al quarto posto per cross effettuati, 162, dietro a Benedetti, Diamanti e Casasola. Per un soffio invece Paolo Bartolomei non è stato il calciatore più attivo dalla bandierina del corner, infatti il potente centrocampista spezzino ha chiuso la stagione con 108 corner battuti, appena due in meno rispetto a Viola del Benevento.