Home Sport

Sfuma il sogno blucerchiato: Città di Mestre-Sampdoria Futsal 4-2

0
CONDIVIDI
Sampdoria Futsal
Sampdoria Futsal

Sfuma in quel di Mestre il sogno della Sampdoria Futsal di approdare in massima serie. I ragazzi di Francesco Cipolla, al termine di una straordinaria cavalcata, in cui avevano inanellato la bellezza di ventuno risultati utili consecutivi, sono caduti in casa del Green Project Agency e si sono ritrovati costretti ad archiviare con un ko una stagione comunque più che positiva.

La differenza, al Palafranchetti, l’ha fatta sostanzialmente la prima frazione, in cui gli uomini del presidente Matteo Fortuna hanno concesso il fianco in ben tre circostanze all’avversario. Nella ripresa si è assistito ad un’importante reazione d’orgoglio del team doriano che ha piantato le tende nella metà campo avversaria ma che non è riuscito a ricolmare il gap di differenza con la compagine veneta.

I primi venti minuti di gioco sono stati contraddistinti dalle letali ripartenze degli interpreti avanzati del Città di Mestre, che hanno colto di sorpresa una retroguardia blucerchiata eccessivamente disattenta e fuori posizione. Ha sbloccato la contesa Saul, che in spaccata, su suggerimento di Bellomo, ha depositato a porta sguarnita la sfera da zero metri. Pochi istanti più tardi, in ben due ravvicinate circostanze, ha trovato la via della rete Leandrinho, che ha fissato il parziale, col quale si è andati al riposo, di 3-0.

La seconda frazione di gioco, invece, ha fatto registrare l’importante reazione d’orgoglio della Samp che ha riaperto la contesa proprio in avvio con lo splendido diagonale dello spagnolo Vega. I blucerchiati, rientrati pienamente in corsa, hanno alzato sensibilmente il proprio baricentro ed hanno ribaltato l’inerzia dell’incontro. Ma, nel momento migliore dei genovesi, la formazione veneta ha ristabilito le tre lunghezze di vantaggio con Bordignon e per la Samp il boccone da dover digerire si è inevitabilmente rivelato piuttosto pesante. Nonostante ciò, i blucerchiati hanno lanciato il cuore oltre l’ostacolo e l’hanno riaperta per la seconda volta con Ortisi, che dal dischetto ha spiazzato Bertoli e ha realizzato la rete del 4-2. Lo stesso capitano doriano, però, pochi minuti più tardi, ha rimediato il secondo giallo e conseguente espulsione. Samp in inferiorità numerica e CDM che ne ha approfittato per rifiatare. Tornati in parità numerica, Totoskovic e compagni hanno ripreso a spingere a spron battuto ma non è stato sufficiente per scongiurare la sconfitta.

CITTA’ DI MESTRE-SAMPDORIA FUTSAL: 4-2 (PT 3-0)

CITTA’ DI MESTRE: Bertoli, Bordignon, Saul, Leandrinho, Juanillo; Villano, Biancato, D’Erme, Mazzon, Crescenzo, Conte, Bellomo. All. Mastrogiovanni.

SAMPDORIA FUTSAL: Juninho, Ortisi, Gargantini, Salamone, Vega; Pozzo, Foti, Sviercoski, Fidersek, Floresta, Avellano, Totoskovic. All. Cipolla.

ARBITRI: Michele Desogus (Cagliari), Francesco Sgueglia (Finale Emilia);
CRONO: Davide Copat (Pordenone).

MARCATORI: pt 05’55” Saul (CDM), 09’18” Leandrinho (CDM), 11’16” Leandrinho (CDM); st 01’35” Vega (SAM), 05’25” Bordignon (CDM), 10’07” Ortisi (Rig.) (SAM).

NOTE: st 14’17” espulso Ortisi (SAM) per somma di ammonizioni; ammoniti Juanillo (CDM), Mastrogiovanni (CDM), Juninho (SAM), Salamone (SAM), Ortisi (SAM), Bordignon (CDM), Vega (SAM), Bellomo (CDM), Fidersek (SAM), Mazzon (CDM).