Home Cronaca Cronaca Genova

Scuole Sicure, a Genova 56 istituti con nuovi sistemi di videosorveglianza

0
CONDIVIDI
Videosorveglianza (foto di repertorio fb)

Genova, 11 marzo. “Sono 56 gli istituti scolastici genovesi (per un totale di 41 plessi), che, grazie al finanziamento del progetto Scuole Sicure del ministero dell’Interno, hanno un nuovo sistema di videosorveglianza. L’installazione delle telecamere ha come obiettivo la prevenzione e il contrasto del fenomeno del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti presso gli istituti scolastici”.

Lo hanno riferito oggi i responsabili del Comune di Genova.

“Con i 146.250 euro destinati al Comune di Genova dal Viminale con risorse del Fondo unico di Giustizia – hanno spiegato da Tursi – circa 139mila euro sono stati dedicati all’installazione dei sistemi di videosorveglianza e circa 7mila euro al finanziamento di un corso di formazione rivolto a 100 docenti delle scuole medie secondarie di secondo grado per la conoscenza e la prevenzione della diffusione delle droghe nelle scuole.

“Il contrasto alla diffusione del consumo di droghe tra i più giovani è una nostra priorità sia in termini di salute sia di sicurezza urbana – ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Giorgio Viale – grazie ai fondi destinati a Genova dall’allora ministro Matteo Salvini, è stato possibile ampliare la platea degli istituti scolastici dotati di videocamere, indispensabili per anche come deterrente di fenomeni di microcriminalità.

Purtroppo, molti giovani e giovanissimi si avvicinano, a un’età media sempre più bassa, alle droghe e le scuole, in molti casi, risultano essere il punto di attrazione principale degli spacciatori.

La battaglia contro le droghe, i cui reati connessi sono in crescita in controtendenza rispetto alla diminuzione media riscontrata in periodo di emergenza pandemica, non deve conoscere sosta e deve essere affrontata con ogni strumento utile.

Anche fornire agli insegnanti, spesso in prima linea in questa battaglia quotidiana, una formazione mirata sulla prevenzione è sicuramente la strada giusta da percorrere nell’ottica di rendere le scuole un luogo sicuro per studenti, insegnanti e famiglie”.

Oltre ai sistemi di videosorveglianza, finanziati con i fondi ministeriali, sono state videosorvegliate ulteriori 8 scuole grazie a fondi comunali e al bando Periferie, gestito dalla Città Metropolitana di Genova.

Sono finora 85 docenti che si sono iscritti al corso del progetto Scuole sicure, organizzato dalla Fondazione Scuola interregionale di Polizia locale, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale. Hanno aderito al corso docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Ecco i dati sull’attività del Corpo della Polizia locale di Genova nel contrasto al fenomeno droga.

Anno 2019                                                  Anno 2020

Segnalazioni assuntori:                  170 (di cui 9 minorenni)                 339 (di cui 59 minorenni)

Arresti:                                              2                                                         11

Denunce in stato di libertà:            46                                                       71

Sequestri sostanze stupefacenti:              108                                                    293.