Home Sport Sport Genova

Sassuolo-Genoa 5-0, salvezza ora appesa ad un filo

0
CONDIVIDI

Il Genoa affonda in Emilia e mette in serio rischio la salvezza.

I primi 45′ sono tutti di marca neroverde, con Berardi protagonista in senso assoluto. Sua la prima conclusione del match, un bel calcio di punizione terminato fuori di poco. Poi un assist al bacio non sfruttato da Traore e un altro che invece l’ex Empoli trasforma nel gol dell’1-0. Il numero 25 è ispirato e al 40′ si toglie la soddisfazione del gol personale: sventagliata di Rogerio, stop, controllo orientato e spettacolare tiro a girare che si infila all’incrocio dei pali della porta difesa da Perin. E’ la giusta sublimazione di un primo tempo giocato a livelli altissimi, dal capitano neroverde che al 45′ guida i suoi sul 2-0.

Il tris neroverde, propiziato ancora da Berardi, pone la pietra tombale sul match. Il Genoa si squaglia nel caldo di Reggio Emilia, il Sassuolo si diverte e non pensa neanche per un momento a tirare il freno a mano. Al 74′ erroraccio di Masiello, l’ennesimo del suo match, che regala palla al neo entrato Giacomo Raspadori che si fa tutto il campo e segna il gol del 4-0 con un bel tiro a incrociare. Al 77′ la difesa del Grifone alza bandiera bianca e consente a Ciccio Caputo di segnare la sua personale doppietta e di raggiungere quota 21 in campionato

Sassuolo-Genoa 5-0 (primo tempo 2-0)

Marcatori: 25’ p.t. Traorè (S), 39’ p.t. Berardi (S), 20’ s.t. Caputo (S), 29’ s.t. Raspadori (S), 31’ s.t. Caputo (S).

Assist: 25’ p.t. Berardi (S), 39’ p.t. Bourabia (S), 20’ s.t. Berardi (S)

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio (33’ s.t. Kyriakopoulos); Bourabia, Locatelli (26’ s.t. Obiang); Berardi (33’ s.t. Manzari), Djuricic (26’ s.t. Raspadori), Traorè (19’ s.t. Haraslin); Caputo.  All. De Zerbi

Genoa (4-4-2): Perin; Biraschi (1’ s.t. Criscito), Romero, Goldaniga, Masiello; Jagiello (14’ s.t. Behrami), Lerager, Schone (26’ s.t. Falque), Cassata (1’ s.t. Ankersen); Pandev (26’ s.t. Favilli), Pinamonti. All. Nicola.

Arbitro: Sig. Maresca di Napoli.

Ammoniti: 14’ p.t. Romero (G), 39’ s.t. Obiang (S)

Espulsi: 38’ p.t. Nicola (G)