Home Politica Politica Genova

Sampierdarena, Lega e FI a M5S e Pd: diamo un governo al Municipio, no al Commissario

0
CONDIVIDI
Sampierdarena e San Teodoro: Municipio Centro Ovest

«Sicurezza, vivibilità, lavoro e sviluppo del territorio. Rinnoviamo l’invito al dialogo ai consiglieri municipali eletti del M5S, Pd, Lista civica Insieme, Liberi e Uguali, Potere al Popolo, per confrontarsi su argomenti concreti nell’interesse della cittadinanza senza inutili pregiudizi ideologici o veti da vecchia politica.

Cittadini, enti, comitati, associazioni e residenti di Sampierdarena e S. Teodoro ci hanno chiesto di andare avanti per trovare una soluzione condivisa con le altre forze politiche al fine di dare anche al Municipio Centro Ovest un governo nel pieno delle sue funzioni, anziché ricorrere nuovamente a un commissario nominato dal sindaco Marco Bucci.

Tra i temi più urgenti da affrontare ci sono quelli della lotta al degrado nelle sue varie forme per garantire una migliore vivibilità sul territorio, dell’installazione di nuove telecamere per la sicurezza, del miglioramento dell’illuminazione pubblica con un aumento dei punti luce, della difesa del lavoro e del piccolo commercio anche in funzione di presidio sociale, della valorizzazione del nostro patrimonio storico artistico, dell’abbattimento delle barriere architettoniche, dell’attento monitoraggio dei lavori del “Bando Periferie” e dei grandi cantieri infrastrutturali con la partecipazione di tutti i consiglieri».

E’ l’appello lanciato oggi dai consiglieri del centrodestra eletti al Municipio Centro Ovest  Renato Falcidia, Giuseppina Bosco, Andrea Ferrari, Michele Pastorino, Fabrizio Radi, Serena Russo (Lega)  Lucia Gaglianese e Fabio Papini (Forza Italia)  Giorgio Micheletto (Lista Bucci).

Com’è noto, le elezioni al Municipio Cenbtro Ovest domenica 4 marzo sono sate vinte dal centrodestra che tuttavia non ha raggiunto il 40% dei voti necessari per avere la maggioranza ed eleggere quindi a presidente il candidato leghista Renato Falcidia. Alla prima riunione del parlmentino di Sampierdarena e S. teodoro, quindi, Falcidia non era stato eletto. Ora c’è ancora tempo, fino al 19 maggio, per trovare un accordo di buonsenso.