Home Sport Sport Genova

Samp-Roma 0-1, De Rossi condanna i blucerchiati al ko

0
CONDIVIDI
Ferraris, Gradinata Sud

Sconfitta di misura per la Samp che cede 0-1 di fronte alla Roma.

I ragazzi partono forte: intensi, veloci, fraseggiano che è un piacere. Come al 6′, quando Saponara – schierato titolare al posto di Ramírez – pesca Quagliarella in area giallorossa: il mancino al volo del capitano sibila a cinque dita dalla traversa. Poi calano un poco e la Roma risponde con Kluivert al 21′ dal limite, Audero si tuffa e blocca. Ma è il Doria ad avvicinarsi ancora al vantaggio con l’ex Defrel: l’altro ex Mirante vola a rifugiarsi in angolo al 24′. Sugli sviluppi di un angolo sull’altra sponda (35′) Cristante ci prova a giro con il sinistro ma la palla esce. Esce anche Audero in maniera provvidenziale su Schick, negando al ceco di involarsi verso la propria porta. Si resta inchiodati sullo 0-0.

Cambi. Un risultato che vacilla al 5′ della ripresa, minuto in cui Karsdorp centra dalla destra e Schick svetta su Andersen: sfera a fil di palo e sospiro di sollievo. Stessa solfa anche al 10′ sul tentativo di Zaniolo da posizione defilata. Pochi secondi dopo è Saponara a scaricare il destro, a sfiorare la traversa e a lasciare il campo. Giampaolo lo richiama infatti per Jankto e lo stesso fa con Linetty per Gabbiadini. Ora è Defrel a stazionare dietro le punte. Anche Ranieri cambia: dopo Jesus (per l’acciaccato Karsdorp), i giallorossi inseriscono Dzeko al posto di Pellegrini. Proprio Gabbiadini, al 24′, trova Kolarov sulla strada dell’1-0.

Peccato. Due cross insidiosi di Jankto e Kolarov fanno gridare al gol prima della mezzora. Gol che arriva alla mezzora spaccata ma nella rete sbagliata. Sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Audero compie un miracolo su Schick ma nulla può sul tap-in di De Rossi, partito al limite e tenuto in gioco da Gabbiadini (come confermato dal VAR). Andersen pareggerebbe i conti al 34′, peccato che Mazzoleni ravvisi una spinta ai danni di De Rossi e neghi al danese la gioia dell’1-1. Sau (per Vieira) è la mossa doriana per il rush finale. Ma è la Roma ad avvicinarsi al raddoppio con Zaniolo direttamente da calcio d’angolo: lo ferma il palo. In pieno recupero Andersen la butta per Gabbiadini che, indisturbato, sceglie l’opzione sbagliata: un colpo di testa scomposto e innocuo. Allo scadere un rammarico ulteriore lo producono Defrel e Quagliarella. Niente da fare. Peccato.

Sampdoria 0
Roma 1
Reti: s.t. 30′ De Rossi.
Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Vieira (44′ s.t. Sau), Linetty (13′ s.t. Gabbiadini); Saponara (13′ s.t. Jankto); Defrel, Quagliarella.
A disposizione: Rafael, Belec, Ramírez, Colley, Tavares, Ferrari.
Allenatore: Giampaolo.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Karsdorp (6′ s.t. J. Jesus), Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi; Zaniolo, Pellegrini (21′ s.t. Dzeko), Kluivert (27′ s.t. El Shaarawy); Schick.
A disposizione: Olsen, Fuzato, Marcano, Under, Nzonzi, Riccardi.
Allenatore: Ranieri.
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.
Assistenti: Vivenzi di Brescia e Cecconi di Empoli.
Quarto ufficiale: Volpi di Arezzo.
VAR: Guida di Torre Annunziata.
Assistente VAR: Tonolini di Milano.
Note: ammoniti al 38′ p.t. Saponara, al 42′ p.t. Schick, al 43′ p.t. Kolarov, al 44′ s.t. Gabbiadini per gioco scorretto; recupero 0′ p.t. e 5′ s.t.; abbonati 17.057 (rateo 170.851 euro), paganti 2.537 (incasso 72.065 euro); terreno di gioco in buone condizioni.