Home Cultura Cultura Genova

RisorgimentoDonna, grande successo di pubblico per le visite guidate gratuite

0
CONDIVIDI
RisorgimentoDonna, grande successo di pubblico per le visite guidate gratuite
RisorgimentoDonna, grande successo di pubblico per le visite guidate gratuite

RisorgimentoDonna, grande successo di pubblico per le visite guidate gratuite, raddoppiate rispetto all’anno scorso.

RisorgimentoDonna, grande successo di pubblico per le visite guidate gratuite. Eseguito il restauro della tomba marmorea di Maddalena Fontana

Bilancio molto positivo per la Settimana dei Cimiteri Storici Europei 2022, a cui il Cimitero Monumentale di Staglieno ha partecipato, dal 30 maggio all’8 giugno, con una rassegna di eventi tra concerti, spettacoli e visite guidate, legati dal tema “RisorgimentoDonna: storia, futuro e pace al femminile”.

Due visite guidate gratuite al giorno per consentire a tutti di scoprire le bellezze artistico-culturali di Staglieno, l’apertura al pubblico del nuovo Info-Point, un altro restauro eseguito dalla Scuola ENAIP di Botticino e un sondaggio da cui emerge la soddisfazione del pubblico, non solo genovese, per gli eventi organizzati dal Comune insieme all’associazione GenovaFa.

Un successo di pubblico, tangibilmente riscontrato dal sondaggio anonimo che l’associazione GenovaFa ha condotto dal 9 al 16 giugno proponendo una breve ma significativa survey a tutti i cittadini che hanno seguito gli eventi.

«La Settimana 2022 e la partecipazione agli eventi registrano l’effettiva ripartenza del progetto “Staglieno si a[ni]ma”, che la Compagnia di San Paolo finanzia nell’ambito del bando Luoghi della Cultura 2020 – dichiara Caterina Fasolini, presidente di GenovaFa –.

La rete esperta che stiamo costruendo sta davvero prendendo forma, coinvolgendo continuativamente non soltanto i partner del progetto (Comune, Soprintendenza della Città Metropolitana di Genova e la Provincia di La Spezia, Università di Genova), ma anche le tante realtà del territorio che, a vario titolo,  portano il loro importante contributo. Penso al Conservatorio, all’Accademia Ligustica, alla Scuola di restauro di Botticino, al Liceo “Giuseppe Mazzini”, l’Istituto “Firpo-Buonarroti” e le associazioni, prime tra tutte A Compagna e Per Staglieno.

Il gradimento del pubblico esplicita il sentimento di grande amore per un luogo storico della città che non ha bisogno di essere spiegato ulteriormente e che ci incoraggia a proseguire nella nostra volontà di fare rete per fare grande Staglieno».

Il sondaggio di GenovaFa

Su un campione di circa 150 soggetti presenti nella mailing list di “RisorgimentoDonna”, il sondaggio ha ricevuto 70 risposte equivalenti a poco meno del 50%.

Le visite guidate, che il Comune di Genova ha offerto gratuitamente, sono state raddoppiate in ogni giornata e hanno registrato il maggior gradimento (45,7%) a testimonianza del grande interesse dei cittadini per questo luogo d’arte e di storia.

Molto apprezzati anche il cartellone nel suo insieme (28,6%) e gli itinerari tematici (20%), dedicati quest’anno alla conservazione dei restauri, al Boschetto Irregolare e alla visita in zeneize tenuta dall’associazione A Compagna.

Soltanto in apparenza i concerti pre-serali registrano un relativo gradimento (5,7%), che in realtà si spiega con il numero di posti a disposizione, necessariamente limitato.

Tutti i commenti raccolti sono positivi e si sintetizzano nella richiesta di continuare a proporre eventi a Staglieno per farne conoscere il grande valore.

Il nuovo Info-Point

Ha riscosso il gradimento del pubblico il nuovo Info-Point di Staglieno, uno sportello di informazione turistico/culturale a disposizione dei visitatori, italiani e stranieri, che sempre più numerosi percorrono i porticati e le gallerie del Cimitero Monumentale genovese.

Situato all’ingresso del Cimitero, questo spazio di proprietà del Comune è stato recentemente ristrutturato, arredato e allestito. Al suo interno sono disponibili un touch screen con la narrazione della storia e delle opere d’arte che si trovano nel sito, numerosi dépliant in varie lingue e piantine del Cimitero, utilissime per orientarsi in questo enorme museo a cielo aperto.

L’Info-Point, fortemente voluto dal Comune di Genova per implementare la vocazione turistico/culturale di Staglieno, è stato realizzato in collaborazione con l’associazione GenovaFa, vincitrice di Staglieno si a[ni]ma, un progetto inclusivo che valorizza e mette in relazione le realtà formative, educative, culturali, turistiche e produttive del territorio. Per dare continuità all’attività informativa, il Comune di Genova sta valutando anche il coinvolgimento di realtà associative e volontari.

Il restauro della tomba di Maddalena Fontana e il nuovo progetto di fundraising

La legacy che il progetto Staglieno si a[ni]ma si pone come obiettivo, punta anche al tema del restauro e della conservazione.

In questo contesto si inserisce il progetto di formazione/intervento che ha coinvolto la Scuola ENAIP (Ente Nazionale Acli Istruzione Professionale) di Botticino (Brescia).

Riprendendo una pregressa esperienza analoga, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio (SABAP) per la Città Metropolitana di Genova e la Provincia di La Spezia ha supportato il Comune e GenovaFa supervisionando l’intervento di restauro della tomba di Maddalena Fontana – collocata nella galleria del porticato inferiore di levante, pavimento 52 – che le allieve bresciane hanno effettuato durante la Settimana sotto la guida di un insegnante. Il confronto visivo tra il prima e il dopo intervento spiega meglio di tante parole lo splendore nascosto del patrimonio lapideo del Cimitero di Staglieno.

Proprio il tema del restauro – e l’istruzione delle pratiche relative – rappresenta un altro importante fonte sul quale il progetto “Staglieno si a[ni]ma” si sta impegnando.

Molti dei visitatori di Staglieno, durante la Settimana dei Cimiteri Storici Europei, hanno voluto spontaneamente offrire un proprio contributo finalizzato al finanziamento dei restauri lapidei e grazie al coinvolgimento dello scultore americano Walter Arnold, che siede nel comitato scientifico del progetto, è di prossimo avvio una campagna di fundraising sulla piattaforma dell’associazione AFIMS (American Friends of Italian Monumental Sculpture).

Sono già state individuate alcune opere che saranno presto protagoniste di una campagna di fundraising dedicata.

I fondi stanziati per Staglieno e cantieri futuri

Il Cimitero Monumentale rappresenta la storia della Città non solo attraverso i grandi personaggi e i maestosi monumenti, ma anche e soprattutto per il ricordo dei tanti suoi figli di cui mantiene viva la memoria.

Per questo l’Amministrazione supporta le associazioni che aiutano, con il loro impegno quotidiano, a migliorare la qualità dei servizi e la manutenzione di un luogo tanto difficile quanto magico, oggetto a inizio giugno di uno stanziamento di 550mila euro per la realizzazione del secondo e ultimo lotto del progetto dedicato alle gallerie “Frontale” e “Laterale”.

Risorse che si aggiungono allo stanziamento per Staglieno di complessivi 5,5 milioni di euro, oltre ad ulteriori 2,2 milioni già inseriti nel piano triennale dei lavori pubblici 2022-2024, per il rifacimento dell’impermeabilizzazione e dei prospetti della galleria Sant’Antonino e il risanamento conservativo del porticato inferiore di ponente.

«Nell’ambito delle iniziative che si sono coagulate intorno alla Settimana dei Cimiteri Storici Europei a Staglieno, anche quest’anno, in stretta collaborazione con l’associazione GenovaFa e con il Comune di Genova, la SABAP per la Città Metropolitana di Genova e la Provincia di La Spezia ha contribuito fattivamente, sia sul versante della tutela, che su quello della valorizzazione – spiega la storica dell’arte della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Genova e la Provincia di La Spezia, Caterina Olcese Spingardi –.

Quanto al primo aspetto, la SABAP ha aderito alla realizzazione del progetto di formazione/intervento che ha coinvolto la Scuola ENAIP di Botticino: in continuità rispetto a un’esperienza già svoltasi qualche anno fa, tale apporto si è tradotto anche oltre l’ambito della propria attività istituzionale, nella promozione, individuazione, progettazione e sorveglianza sull’intervento di restauro della tomba di Maddalena Fontana, da essa realizzato.

Sul fronte della valorizzazione, tra le proposte del calendario della Settimana, a cura della SABAP – continua Olcese Spingardi – vanno ricordati l’itinerario del 30 maggio, incentrato sul Risorgimento e sulla partecipazione femminile alla costruzione dell’unità nazionale (temi che in particolare hanno caratterizzato questa edizione) e i due incontri di formazione (in aula e tramite apposita visita guidata), finalizzati alla preparazione dello spettacolo organizzato il 6 giugno o dal Liceo “Mazzini” sullo storico patriota genovese».