Home Politica Politica Genova

Riordino dei parchi liguri, Governo impugna legge

0
CONDIVIDI
Parco ligure (foto di repertorio)

Il Governo ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale, su proposta del ministro per gli affari regionali Erika Stefani, la legge della Regione Liguria per il riordino dei parchi ritenendola in contrasto con la normativa nazionale.

E’ “l’ennesima brutta figura di una Giunta che non sa fare leggi visto che gliele impugnano praticamente tutte”, commenta il capogruppo Pd in Consiglio regionale Giovanni Lunardon.

“Com’era prevedibile la legge dell’assessore Mai sui Parchi è stata impugnata dal Governo e passerà al vaglio della Corte Costituzionale. È evidente che questa Giunta regionale non è capace a legiferare, visto che questa è solo l’ultima di una lunga serie di bocciature. Le criticità fondamentali contenute in questa norma sono due: non si possono definire i confini dei Parchi per legge e le Regioni non possono diminuire le tutele ambientali, ma solo aumentarle”, prosegue Lunardon.

“Più volte – precisa il consigliere Luca Garibaldi, relatore di minoranza e vicepresidente della Commissione Ambiente della Regione – abbiamo sollevato i profili di incostituzionalità della legge. Ma la maggioranza e l’assessore Mai hanno deciso di proseguire ugualmente sulla propria strada e, alla fine, sono andati a sbattere”.