Home Cultura Cultura Genova

Raccontare il viaggio alle nuove generazioni: un libro a Voltri

0
CONDIVIDI
Raccontare il viaggio alle nuove generazioni: un libro a Voltri

Arriva la presentazione  del libro di Alberto Folli “L’autostop spiegato a mio figlio”, che si svolgerà venerdì 31 gennaio alle ore 2100, presso il salone del Municipio VII Genova Ponente (a Voltri in Piazza Gaggero) con ingresso libero e gratuito.

Con l’autore, l’Associazione “Amici della scuola di Crevari” e l’Associazione “Le Muse” che, con Margherita Gestro, introdurranno la serata.

Dal casello autostradale di Genova Voltri sono partite e si sono concluse molte delle storie raccontate nel libro di Alberto Folli e, per quanto strano, è importante, come un libro di viaggi possa radicarsi in un territorio. Radicamento che è ora testimoniato dalla scelta di presentarlo nel salone del Municipio, sede istituzionale simbolo della delegazione del ponente cittadino e dalla collaborazione con due associazioni territoriali: “Le Muse”, che ha il suo fuoco di interesse nell’animazione culturale del Museo della carta ad Acquasanta e L’Associazione “Amici Della Scuola di Crevari”, che anima con tante iniziative e servizi il borgo collinare che guarda l’orizzonte del mare.

Così il libro prende spunto da un dialogo con il figlio Marco, ingaggiato nella discesa nelle Gorges du Verdon e impegnato nell’affacciarsi al mondo. La gita con la famiglia è occasione di ricordo e racconto e, così facendo, diventa opportunità per costruire una relazione in cui farsi conoscere dal figlio. L’autostop, tra pericoli e avventure, è anche ricerca e costruzioni di se stessi, deviazione dalle consuetudini e definizione di un ordine etico. Tante figure vengono incontrate e descritte: il vecchio legionario, l’uomo falco, il Nuto di pavesiana memoria, uomini generosi o inquieti, donne coraggiose, camionisti epici, gli ultimi hippie, gli hare krisna e altre ancora. Tra queste, diversi compagni di avventura, che presenzieranno alla serata, per integrare le narrazioni con la loro soggettiva memoria. Arricchiranno la serata foto d’epoca e qualche sorpresa.

Quelli descritti sono dunque viaggi lungo percorsi intimi e geografici, tra Storia, aneddoti e fatti di cronaca.

La presentazione del libro non vuole in alcun modo essere nostalgica, ma coinvolgere ciascuno nel confronto tra le proprie vicende personali e la Storia che, cambiando, ci porta verso il futuro, insieme alle nuove generazioni.

Roberto Polleri

Le Muse. Siamo un’associazione ricreativa culturale  a sostegno e promozione del Museo della Carta di Mele. Margherita Gestro: https://www.facebook.com/lemuseacquasanta/

Associazione amici della scuola di Crevari. Anima il ponente con iniziative e servizi sul territorio con particolare riferimento alla scuola elementare di Crevari: https://www.facebook.com/pg/Associazione-Amici-della-Scuola-di-Crevari-1495609367326035/about/?ref=page_internal

Alberto Folli. Classe 1962, sociologo, counselor, educatore professionale, mediatore familiare. Ha pubblicato “La pedagogia di don Gallo”- Coautore di “Vivo e vegeto” e “In contro corrente”. Ha illustrato le pubblicazioni “Sono stato qui”e Gioghi di parole”: http://www.azionecounseling.com/