Home Cultura Cultura Savona

Oggi l’ artista e pellegrino Sergio Giusto arriverà a Crema

0
CONDIVIDI
La Chiesa di San Martino

SAVONA. 26 MAG. Prosegue oggi l’avventura sul Cammino di San Martino con la trentasettesima tappa che l’artista pellegrino Sergio Giusto affronterà sul percorso da Orzinuovi a Crema.

“Oggi c’è aria fresca, si cammina davvero bene.- ci ha raccontato un entusiasta Sergio- Cercherò con la tappa odierna di arrivare fino a Crema. Per fortuna il tempo tiene, non dovrei avere difficoltà ad arrivare presto al traguardo della tappa. Per ora non piove e dovunque ci sono papaveri rossi e campi coltivati, ma tanto asfalto. Auguro a tutti quanti buone votazioni. Scegliete bene. Mi raccomando”

Anche ieri Sergio nella tappa Brescia- Orzinuovi, era partito pieno di entusiasmo: “La giornata era cominciata bene, con un percorso su sterrato, bello, in mezzo ad una fiorente ed ombrosa boscaglia, poi, come mi capita da diversi giorni, ho incontrato l’ asfalto e tutto è mutato. Certo si procede tra campi di mais e grano, ma la magia sparisce. Un percorso che voglia rispettare il pellegrino infatti dovrebbe essere disegnato fra testimonianze di bellezza e di fede più che caratterizzato da asfalto e centri commerciali. In questo senso il tragitto che ho compiuto in Ungheria ed in Slovenia, è molto più rispettoso della fede, della storia e dei pellegrini”.

A tal proposito Giusto si è riproposto, una volta tornato ad Albenga, di mettersi a lavorare per cercare proprio di ridisegnare almeno una parte del tracciato in modo da offrire al pellegrino un percorso più vicino alla natura ed alla riflessione.

Inoltre una volta giunto a Pavia per Sergio l’ impegno aumenterà: “ Dovrà – ci ha spiegato il noto ex libraio-editore Gerry Delfino- tracciare ex novo il percorso da Pavia ad Albenga. Infatti, mentre è ben nota e conosciuta la Via Sancti Martini, dalla sua città di nascita fino a Tours, non si ha più traccia invece di quella che seguivano i pellegrini da Pavia a Tours, Arles ed Avignone. Sergio perciò proverà, seguendo anche alcune mie indicazioni, frutto di un lungo lavoro di ricerca, a ridisegnare quel percorso, compiendo le tappe che per secoli furono seguite dai pellegrini sulla via di San Martino da Pavia ad Albenga”.
CLAUDIO ALMANZI