Home Cultura Cultura Genova

Nuova illuminazione per il Castello di Nervi

0
CONDIVIDI
Castello di Genova Nervi illuminato
Castello di Genova Nervi illuminato

Nuova illuminazione per il Castello di Nervi: domani l’attivazione. L’intervento illuminerà angoli suggestivi e scorci di pregio.

Nuova illuminazione per il Castello di Nervi, intervento realizzato dal Settore Impianti di A.S.Ter. spa.

Alta efficienza e basso impatto ambientale per la valorizzazione del Castello di Nervi e della scogliera.

Per l’intervento sono stati utilizzati proiettori a led a luce bianca o RGB, con potenze ed ottiche diverse e con caratteristiche costruttive adatte al funzionamento in ambiente marino.

Anche le tubazioni e gli accessori utilizzati per la stesa delle linee di alimentazione hanno caratteristiche, altamente innovative, di resistenza alla corrosione causata dall’acqua marina.

Le potenze dei nuovi proiettori a led variano dai 40W ai 120W: le ottiche sono state scelte in base alle aree da illuminare e ai particolari da mettere in risalto; sono di tipo circolare, con fasci luminosi che vanno dagli 8° fino ai a 60°, oppure del tipo ellittiche 45°x75°.

L’attivazione è prevista per domani, alle 21.30, alla presenza del sindaco di Genova, dell’assessore ai Lavori pubblici e alle Manutenzioni, dei rappresentanti del Municipio IX Levante e dei vertici aziendali di A.S.Ter.

Francesco Massimo Tiscornia, presidente di A.S.Ter. spa, afferma:

«Il grande impegno della società nel continuare a illuminare i luoghi maggiormente simbolici della città, come la cupola della Basilica di Carignano, viene compiuto per abbellire sempre di più Genova, migliorando così indirettamente anche la qualità di vita, in questo caso, dei frequentatori del porticciolo di Nervi e dell’intero quartiere, tra i più iconici dell’intero territorio urbano».

Il ceo di A.S.Ter Antonello Guiducci, spiega:

«Un indiscutibile know-how, la profonda conoscenza del territorio e grande sensibilità artistica, come in questo caso.

Sono i tratti distintivi che il nostro Settore Impianti, forte di skills sempre più specifiche ed all’avanguardia, ha saputo coniugare, confermando, una volta di più la vocazione dedicata alla valorizzazione del patrimonio urbano e paesaggistico di Genova».

Sergio Manenti, responsabile del Settore Impianti di A.S.Ter., afferma:

«La parte di impianto dedicata all’illuminazione scenografica del castello ha visto l’utilizzo di proiettori a Led con sistema RGB.

Il Castello e la sottostante scogliera saranno normalmente illuminati con una luce bianca neutra, ma durante eventi particolari, attraverso una programmazione ad hoc della centralina di comando, si potrà cambiare la luce da Bianca a Colorata ed eventualmente con vari effetti».

Michela Massone, architetto del Settore Impianti di A.S.Ter., aggiunge:

«Per l’impianto dedicato all’illuminazione scenografica della scogliera si è scelto di utilizzare proiettori a luce bianca per far risaltare le varie sfumature di grigi delle rocce e rendere brillanti le tonalità verdi della vegetazione che nasce spontaneamente fra le pietre,  che ha curato la fase progettuale e la realizzazione dell’intervento.

I nuovi proiettori hanno potenze ed Ottiche diverse per creare effetti scenografici e far risaltare la morfologia delle rocce, le sue insenature, la sua vegetazione  e il mare».

I numeri dell’intervento

stesa di 400 metri di tubo flessibile, rigido o fune d’acciaio e altrettanti di cavi di alimentazione, di cui 280 mt con modalità di posa in acrobatica su corda
manutenzione di 6 staffe esistenti e realizzazione di altrettanti supporti
posa di 20 proiettori a Lld di cui 16 posati con l’utilizzo della modalità su corda di cui: 10 con modalità RGB per il Castello e la scogliera sottostante 10 a luce bianca per il tratto a seguire della scogliera.

impegno di potenza di circa 1,6kW
linee di alimentazione dedicate per entrambi gli impianti con 2 nuove utenze
1 centralina per la gestione anche da remoto della modalità RGB e far diventare il castello in occasioni speciali una scenografia colorata per il Porticciolo di Nervi.