Home Cronaca Cronaca Italia

Nadia Toffa è morta: Ciao Guerriera col sorriso!

0
CONDIVIDI
Nadia Toffa, la guerriera col sorriso

Dopo una lunga battaglia contro il cancro Nadia Toffa, ‘guerriera’ e storica conduttrice e inviata de Le Iene, è morta all’età di 40 anni.

Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi mesi e da inizio luglio era ricoverata alla Domus Salutis di Brescia, dove è mancata questa mattina.

Ad annunciarlo questa mattina lo staff della trasmissione tv sulle proprie pagine social con un commovente post.

“E forse – si legge sulla pagina Facebook de Le Iene – ora qualcuno potrebbe pensare che hai perso, ma chi ha vissuto come te, NON PERDE MAI.

Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi.

D’altronde nella vita hai lottato sempre.

Hai lottato anche quando sei arrivata da noi, e forse è per questo che ci hai conquistati da subito. È stato un colpo di fulmine con te, Toffa. È stato tanto facile piacersi, inevitabile innamorarsi, ed è proprio per questo che è così difficile lasciarsi.

Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la NOSTRA Toffa, la più tosta di tutti, mentre qualcuno non credeva alla tua lotta, noi restavamo in silenzio e tu sorridevi”

Il suo ultimo post su Facebook risale al primo luglio, prima del peggioramento della malattia. Si tratta di una sua foto, sorridente, con il suo cagnolino Totò. “Io e Totò unite contro l’afa. E dalle vostre parti come va? Vi bacio tutti tutti tutti”.

Nadia ha raccontato a lungo la propria malattia sui social network, diventando un simbolo per la lotta contro il cancro ed esempio per molti malati.

In pochi minuti, quando si è diffusa la notizia della sua morte, sotto il suo ultimo post molti follower, simpatizzanti, amici e colleghi hanno espresso il loro cordoglio con migliaia di commenti e condivisioni.

Nadia Toffa era nata a Brescia il 10 giugno 1979. Dopo il debutto nelle tv locali, nel 2009, era diventata inviata delle Iene, segnalandosi per inchieste sulle truffe ai danni del servizio sanitario nazionale, sulle slot machine, sullo smaltimento del traffico di rifiuti illegali in Campania, sull’Ilva di Taranto.

Nel 2016 era stata promossa alla conduzione del programma.

Poi l’annuncio della malattia e la sua lotta, senza mai perdere il sorriso. L.B.