Home Politica Politica La Spezia

Ministro Speranza pesantemente contestato alla Spezia | Video

0
CONDIVIDI
Ministro Speranza pesantemente contestato alla Spezia
Speranza contestato alla Spezia

Il ministro della Salute e segretario di Articolo Uno Roberto Speranza è intervenuto questa mattina alla Spezia ed è stato contestato. L’appuntamento era presso un locale di Corso Cavour, in ambito elettorale, a sostegno della candidata di centro sinistra Piera Sommovigo.

Il ministro è stato pesantemente contestato con bandiere, cartelli e non solo. Presente la Polizia e la Digos.

Un sostenuto gruppo di persone contrarie al governo Draghi e di “no vax”, si è fatto trovare nella via dando vita ad un presidio.

Tanti gli insulti nei confronti del ministro tra cui “mer..!”, “devi morire”, “crepa!”, “buffone!” e anche un coro di “vergogna! Vergogna”.

Un breve video della contestazione

Sul canale Telegram di “NoGreenPassGenova”, a firma del movimento “Fare per l’Italia”, si legge:
“Un ‘comitato di accoglienza’ speciale stamattina ha dato il ‘benvenuto’ a La Spezia al peggior ministro della salute che ci potesse capitare. Pure peggio della Lorenzin e non era facile.

Ad accoglierlo, persone che non dimenticano le vittime della ‘tachipirina e vigile attesa’, i morti soli nelle camere degli ospedali, i bambini soffocati con inutili mascherine ogni giorno a scuola, i morti e danneggiati dal siero sperimentale, le ripercussioni psicologiche sulle persone, i danni e la sofferenza incalcolabili.
Se penso a tutto questo, alla fine, penso che la morte non si auguri a nessuno ma a lui sì.
Non è una campagna d’odio, è la verità visibile da chiunque la vuole riconoscere.
Stamattina, tutte le forze di polizia, anche militari, erano schierate per proteggere un omuncolo, insignificante, pericoloso, che giustamente teme per la sua incolumità. Ci vuole coraggio per invitare un individuo simile.”

Nel pomeriggio Speranza è atteso, alle 16:30, presso il Cap di Genova, sempre in ambito elettorale, a sostegno del candidato sindaco del centro sinistra Ariel Dello Strologo.