Home Cronaca Cronaca Genova

Macchia scura in mare davanti a Pieve non è petrolio

0
CONDIVIDI
Macchia scura in mare davanti a Pieve non è petrolio
La macchia scura visibile in mare questa mattina davanti a Pieve Ligure

Si tratta di fango e legname portato dalle correnti

Sono state decine le telefonate da parte dei cittadini alla guardia costiera – capitaneria di porto di Genova per una macchia scura apparsa ieri in mare davanti a Sori e Pieve.

Ieri in mattinata era partito l’allarme. Erano state fatte le peggiori congetture, quali uno sversamento di petrolio da parte di qualche imbarcazione, o il “lavaggio” notturno di qualche cisterna di una nave in mare se non addirittura qualche nave, affondata durante l’ultima guerra mondiale i cui serbatoi di carburante si erano squarciati a casa dell’usura delle lamiere.

Macchia scura in mare davanti a Pieve non è petrolio
La macchia scura visibile in mare questa mattina davanti a Pieve Ligure

Beh vogliamo tranquillizzarvi. Niente di tutto questo. La guardia costiera ha spiegato che ieri ha effettuato un sopralluogo con una motovedetta, proprio in seguito alle segnalazioni.

Quella che a prima vista e dalla costa sembra essere petrolio, è al contrario una “macchia scura generata da fanghiglia e materiale legnoso che con le mareggiate e la pioggia dei giorni scorsi, trasportata dalle correnti da riva verso il largo”.

Macchia scura in mare davanti a Pieve non è petrolio
La macchia scura in mare ieri davanti a Pieve Ligure