Home Cultura Cultura Savona

L’Alassino d’Oro 2020 ad Albi Albino

0
CONDIVIDI
L'Alassino d'Oro 2020 ad Albi Albino

A Don Giorgio Colajacono l’Alassino d’Oro alla Memoria, la cerimonia in forma riservata e in streaming nel rispetto delle normative ex Covid 19

La neonata Commissione dei Sindaci ha avuto pochi dubbi e in breve a seguito della riunione dell’ottobre scorso ha segnalato alla Giunta Comunale la propria scelta.

Stamani la deliberazione della Giunta per il Conferimento del prestigioso riconoscimento.

“L’Alassino d’Oro 2020 è conferito ad Alber Baca detto Albi Albino – si legge nella delibera approvata stamani – per aver dimostrato coraggio, dedizione e abnegazione in occasione dell’inizio della pandemia Covid-19 in Italia, con la tragica situazione di emergenza venutasi a creare ad Alassio e in particolare nel cosiddetto cluster dell’Hotel Bel Sit, presso il quale collabora da diversi anni e dove il suo prodigarsi con premura e senso di solidarietà ha alleviato la delicata situazione degli ospiti in quarantena all’interno della struttura. Con il suo impegno e la sua simpatia rappresenta e simboleggia tutti gli operatori turistici alassini che hanno difeso il nome di Alassio come meta turistica non solo bella e piacevole ma anche accogliente e affidabile”

“In un contesto tanto negativo, come quello del cluster alassino della primavera scorsa – aggiungono dall’Amministrazione Melgrati Ter – i suoi collegamenti, la sua presenza, il suo spirito di iniziativa ha dato speranza e forza agli ospiti in quarantena diventando simbolo positivo di una città che non vuole mollare, ma che anzi sa reagire a qualsiasi prova”

La Commissione ha voluto anche segnalare un’ulteriore riconoscimento alla memoria di Don Giorgio Colajacono, direttore dell’Istituto Don Bosco di Alassio, venuto a mancare l’8 ottobre scorso. “Salesiano di grande valore e umanità, di spessore culturale e religioso, con lo sguardo sempre rivolto al futuro, simbolo di un’Istituzione che ha diffuso nella nostra città un’importante opera educativa ed istruttiva. Nel 150° della fondazione dell’Istituto, un doveroso riconoscimento al ruolo da esso svolto nella comunità cittadina di educazione religiosa ed etica, di istruzione, di cultura aperta e tollerante, di formazione e trasmissione di valori umani e civili, contro la povertà e l’ignoranza. Don Giorgio, stroncato dalla pandemia, certo sarebbe stato in grado di portare ancora rinnovamento e nuova energia all’Istituto Salesiano di Alassio”

Il 7 Dicembre in occasione dei festeggiamenti patronali saranno dunque consegnate le due onorificenze.

“Saranno festeggiamenti in forma riservata – aggiungono dall’Amministrazione – nel rispetto della normativa anti Covid-19. La cerimonia si svolgerà infatti in Sala Consiglio di fronte a una platea ridotta all’essenziale di una rappresentativa istituzionale, ma trasmessa in streaming sulla pagina facebook del Comune di Alassio affinché tutta la cittadinanza possa comunque seguire l’evento”.