Home Cronaca Cronaca Genova

Incidente sul lavoro alla SLI, Davide Olivieri non ce l’ha fatta

0
CONDIVIDI
Davide Olivieri in una foto di Facebook

Non ce l’ha fatta Davide Olivieri, l’operaio 22enne di Busalla che, ieri, era rimasto schiacciato dal muletto su cui lavorava alla SLI, Società Internazionale Lubrificanti, nella zona industriale di Località Vairano.

Nell’incidente il mezzo si era improvvisamente ribaltato, schiacciandogli torace, addome, bacino, gambe e braccia.

Soccorso dal 118, era stato trasportato in elicottero all’ospedale di Alessandria.

Secondo quanto riferito dai carabinieri di Novi Ligure, il decesso sarebbe avvenuto per complicanze sopraggiunte durante l’intervento chirurgico.

La SLI, Società Internazionale Lubrificanti di Vignole Borbera, ha aperto un’indagine interna e si è messa da subito a completa disposizione delle autorità perché sia fatta piena luce sulla dinamica dell’incidente.

Il giovane operaio, da quanto comunica l’azienda,  era in possesso di patentino in corso di validità per la conduzione di carrelli industriali, rilasciato il giorno 17 luglio 2017 da ANFOS (Associazione Nazionale Sicurezza sul Lavoro). Ha frequentato e superato tutti i corsi di formazione sulla sicurezza organizzati dall’azienda. Tutti i muletti in servizio presso SLI sono sottoposti a manutenzione trimestrale come prevede la normativa in materia: il carrello condotto dal giovane operaio aveva superato positivamente i controlli lo scorso 4 aprile.

Ed oggi l’azienda, di Vignole Borbera ha chiuso in segno di lutto.

“Nell’esprimere profondo cordoglio per l’accaduto – si legge in una nota – la direzione di SLI, non appena appresa la notizia, d’intesa con le rappresentanze sindacali e gli operai dello stabilimento ha disposto un giorno di chiusura per lutto in memoria del giovane dipendente deceduto la notte scorsa all’ospedale di Alessandria, e come segno di vicinanza alla sua famiglia”.