Home Cronaca Cronaca Genova

Il Papa nomina Devasini nuovo vescovo di Chiavari al posto di Tanasini

0
CONDIVIDI
Devasini e Tanasini (foto di rpertorio fb)

Il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Chiavari presentata da monsignor Alberto Tanasini e ha nominato al suo posto il reverendo Giampio Luigi Devasini, 68 anni, nato ad Alessandria, finora vicario generale della diocesi di Casale Monferrato.

Lo hanno comunicato oggi i responsabili del Vaticano.

L’annuncio della nomina di Devasini è stato dato anche nella cattedrale chiavarese direttamente da monsignor Tanasini, che dal 2004 ha retto una delle diocesi più importanti della Liguria.

Raggiunto ad agosto scorso il limite dei 75 anni di età aveva inviato la rinuncia a Papa Francesco.

Sarà amministratore apostolico fino all’ingresso del nuovo vescovo, dopo di che resterà emerito e continuerà a vivere a Chiavari.

Un applauso lunghissimo ha echeggiato contemporaneamente nella cattedrale di Nostra Signora dell’Orto a Chiavari e nella chiesa di Casale Monferrato collegate in diretta streaming in occasione della nomina.

A Chiavari monsignor Tanasini, che lascia dopo 17 anni la guida pastorale per aver raggiunto i 75 anni.

A Casale Monferrato il vicario Devasini che con grande commozione ha sottolineato: “Non nascondo la paura di un incarico così delicato in una grande diocesi, la prima sorpresa è stata la mia al comunicato del Nunzio Apostolico, che ha portato la nomina del Santo Padre”.

La prima tappa sarà il 29 maggio con la consacrazione ufficiale a Casale Monferrato e la consegna della croce e dello zucchetto viola. Sarà poi da decidere la tradizionale entrata in cattedrale a Chiavari.

Parole di commiato per monsignor Tanasini: “Questa mattina ho avuto la soddisfazione di celebrare il sacramento della cresima per adulti e aver eseguito la liturgia eucaristica che non era prevista. Mi sento di dire grazie a tutti coloro che hanno supportato il mio ministero e credo che il rinnovamento della guida dia uno slancio alla vita diocesana”.