Home Cronaca Cronaca Genova

Il controllo straordinario della Polizia nei vicoli genovesi

0
CONDIVIDI
Polizia nel Centro storico di Genova (foto d'archivio)

Continuano incessanti i controlli della Polizia nel cuore dei vicoli genovesi per contrastare e prevenire il traffico di sostanze stupefacenti e preveniere eventuali eccessi della movida.

Il servizio, svolto dagli agenti del Commissariato Centro, coadiuvati da 3 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, da personale dei cinofili con il cane Costatin e da una pattuglia motomontata, si è concentrato nelle zone di via delle Vigne, Piazza delle Vigne, Via Maddalena, vico Mele, Vico San Sepolcro, vico di Soziglia, via San Luca e Piazza San Sepolcro. Durante l’attività gli agenti hanno identificato 28 persone di cui 12 con precedenti.

Tra questi albanese di 23 anni è stato “pizzicato” da Costatin in possesso di 0.40 gr di hashish, quindi segnalato amministrativamente; un cittadino della Bielorussa di 24 anni è stato trovato in possesso di due profumi, per un valore di 200 euro, senza che lo stesso sapesse dare spiegazioni della provenienza. Per lui è scattata la denuncia per ricettazione ed,  infine, ad un cittadino del Gambia di 21 anni è stato notificato un Daspo Urbano, emesso dal Questore di Genova il 29 giugno scorso, che gli vieta di accedere per 3 anni in diverse zone del centro storico.

Nonostante la giovane età infatti il gambiano ha a suo carico svariate denunce per spaccio, soprattutto nelle vicinanze di esercizi pubblici frequentati da studenti. Lo stesso per un anno dovrà inoltre presentarsi in Questura tre volte alla settimana per ottemperare all’obbligo di firma.