Home Spettacolo Spettacolo Genova

Genova, cucina, bere e musica nella sua forma più alta

0
CONDIVIDI
Genova, cucina, bere e musica nella sua forma più alta

Parte insieme alla grande musica la seconda settimana al Parco dell’Acquasola targata “GIP”

Gli appuntamenti da non perdere, da segnare in rosso sul calendario, sono fissati per martedì 8 e giovedì 10 settembre. La Buona Cucina e il Buon Bere prendono, dunque, per mano la Musica nella sua forma più alta.

Il primo Live è quello che vede le sei corde della chitarra e le quattro del contrabbasso incontrarsi, fondersi, per dare vita e spazio a un dialogo virtuoso, emozionale, in cui il jazz più profondo e i suoni più nuovi, moderni e recenti vanno a dare vita a un abbraccio a metà strada tra la tradizione e la sperimentazione. Conduttori di questo viaggio, quasi onirico, sono Marco Tindiglia alla chitarra e Masa KamaguchI al contrabbasso.
Genovese il primo – direttore artistico del Gezmataz Festival & Workshop – contrabbassista giapponese tra i più richiesti a livello europeo il secondo daranno vita a uno spettacolo indimenticabile.

Il secondo Live porta sul palco del GIP, tra i platani dell’Acquasola, uno tra i più grandi musicisti della storia italiana. La Unigezz rende omaggio a Lucio Battisti in una chiave Jazz e Funk, decisamente, tutta nuova. “Questa idea nasce un anno fa in seguito al lancio della playlist su Spotify proprio del grande cantante romano – spiega il bassista Luca Battistini – L’occasione è stata unica.”
Il titolo è “Semplicemente Battisti” e ripercorre un periodo storico-musicale in cui il Jazz e il Funk erano molto presenti in Italia. Un’Avventura, Innocenti Evasioni e Una Donna per Amico: la Grande Musica è servita.