Home Sport Sport Genova

Entella-SPAL 0-1, ancor un ko per i liguri

0
CONDIVIDI

Sconfitta amara per l’Entella, battuta da una situazione di calcio piazzato in una partita di grande carattere e dopo aver giocato un bel primo tempo: Di Francesco rovina la prima in campionato di Vivarini e la Spal si impone 1-0 al Comunale.

 

Vincenzo Vivarini (per squalifica sostituito in panchina dal vice Andrea Milani) sceglie un modulo offensivo per fronteggiare al meglio la compattezza della Spal: Borra in porta; difesa a 4 con Poli e Pellizzer al centro, Coppolaro a destra e Crimi nell’inedita posizione di terzino sinistro; centrocampo formato da Mazzocco, Paolucci e Toscano; reparto offensivo di qualità con Schenetti e Morosini a supportare De Luca unica punta.

 

La partita ha una partenza sprint: in neanche un minuto due occasioni clamorose, prima l’Entella che colpisce un palo con De Luca dopo una bella offensiva di Schenetti, poi la Spal con Di Francesco che non sfrutta l’uscita di Borra sulla trequarti. Doppia occasione poi per Andrea Schenetti nel giro di pochi minuti: costringe Thiam all’intervento con un gran destro da fuori, poi prova la conclusione a giro ma trova ancora la difesa spallina a respingere. Ci prova anche Morosini al 20’: tiro a giro, ma soluzione debole. Pericolosa offensiva della Spal pochi minuti prima della mezz’ora di gioco: Dickmann riceve palla dopo una combinazione tra Valoti e Paloschi, ma ne esce fuori un tiro deviato su cui Borra si avventa in due tempi. Occasione clamorosa per l’Entella al 31’: Morosini si infila bene tra i difensori avversari, calcia con la punta e sulla conclusione si fionda De Luca, che sfiora il pallone a porta vuota. I biancocelesti, ispirati, continuano a fare la partita: bella trama offensiva orchestrata da Morosini e Schenetti con il numero 99 a gonfiare la rete ma la posizione è irregolare. Di nuovo Schenetti al minuto 39: riceve palla da Morosini e si allarga, ma la conclusione viene respinta dalla difesa della Spal. Brivido allo scadere del primo tempo: traversa di Paloschi sugli sviluppi di un calcio d’angolo: colpo di testa che prende un giro particolare su cui Borra non avrebbe potuto nulla. Si chiude così la prima frazione di gara: un palo per parte con un’Entella brillante sotto il punto di vista del gioco e che avrebbe meritato il vantaggio.

 

Ripresa che comincia con l’ingresso in campo di Settembrini che prende il posto di Mazzocco in mezzo al campo. Pronti via e subito un calcio d’angolo con conseguente colpo di testa di Coppolaro fa sussultare i pochi intimi del Comunale. Proprio su corner arriva la doccia fredda per l’Entella: batte Esposito e Di Francesco insacca di testa in piena area di rigore per il vantaggio Spal. Prova a cambiare qualcosa mister Milani con un doppio cambio: dentro Mancosu per Morosini e Petrovic per Schenetti. Reagisce allora la Spal con un gran destro da fuori di Settembrini, su cui vola Thiam a deviare in calcio d’angolo. Ci prova anche Paolucci da fuori, ma i ferraresi sono chiusi a proteggere il risultato e aumentano le difficoltà nel trovare una manovra fluida. Ha l’occasione di chiuderla la Spal con Floccari che scappa centralmente, cerca di servire un compagno e trova una fortunatissima deviazione su cui Borra si supera. Sbaglia poi Brignola a tu per tu con il portiere biancoceleste, calciando alto sopra la traversa.

 

Entella mai realmente pericolosa nella ripresa, sconfitta a causa di un episodio dopo una prima metà di gara in cui è mancato soltanto il gol. Rimandato nuovamente, dunque, l’appuntamento con la vittoria, che dovrà essere cercata obbligatoriamente a partire da sabato prossimo nella sfida chiave dello Zini di Cremona.