Home Cultura Cultura Savona

Due interessanti mostre ad Albenga e Casanova Lerrone

In esposizione le opere di quattro artiste nella mostra di Albenga mentre sono una trentina quelli raccolti a Marmoreo

0
CONDIVIDI
Le artiste in mostra all' UCAI (Foto FB Tiziana Girante)

ALBENGA- Proseguono con successo nel centro storico di Albenga ed a Casanova Lerrone due interessanti mostre d’arte. Ad Albenga nelle Sale delle Esposizioni dell’UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani), sezione di Albenga- Imperia, in Piazza dei Leoni, è in corso di svolgimento la mostra: “ Colori ed emozioni”; vi espongono Marinella Azzoni, Marisa Borra, Renza Merlo e Beatrice Turra. Visitata da molti appassionati d’arte, l’esposizione ha suscitato interesse anche di alcuni collezionisti e critici.
E’ aperta tutti i giorni dalle ore 18 alle 23.
Intanto, sabato, alle ore 18, a Marmoreo, frazione di Casanova Lerrone, in occasione dell’ultimo giorno di apertura della bella collettiva “Arte in Campagna” organizzata dalla instancabile Enrica Cremonini e dall’associazione ETRA, ci sarà un divertente aperitivo musicale culturale. Durante la serata verrà anche presentato il libro “Vento alto” di Marco Bertolino e si terrà il concerto della rock band BOHBA’. “Una occasione ideale – ci ha confessato la inesauribile Cremonini- per ballare ancora una volta insieme sotto le stelle circondati dalla bellezza del vecchio frantoio illuminato e pieno di straordinarie opere d’arte”.
Questi i nomi degli artisti che hanno aderito alla collettiva di Marmoreo: Kleo Mars, Aurora Tacchi, Susanna Lanati, Sabrina Marchiano, Italia Furlan, Nicoletta Deva Tortone, Giuliano Arnaldi, Francesca Criscione, Giovanni Pazzano, Jimmy Ferrrara, Marina Rubinelli, Mauro Marchiano, Ennio Bestoso, Cesare Guidotti, Danilo Viviani, Donatella Pecoraro, Letizia Nicolini, Alessandro Spampinato, Guro Haakensen, Monica Cecchin, Luca Rotondo, Sonia Angarano, Marianne Louma, Avilo, Rosa Mammola, Teresa Van Scerry, Cees Van der Burg, Laura Cambise, Luca d’Andrea, Lara Giurdanella e Simona Pollio.
CLAUDIO ALMANZI