Home Politica Politica Genova

Disastro Aspi, chiusura viadotto A12. Giampedrone: tempi di riapertura incerti

0
CONDIVIDI
A12, coda già all'altezza di Rapallo

L’apertura immediata dei caselli di Sestri Levante e Lavagna con la gratuità del tratto per i mezzi leggeri e l’impiego fin da subito di personale di Autostrade per l’Italia a supporto dei Comuni interessati per gestire le problematiche sulla viabilità ordinaria.

Sono le richieste avanzate oggi dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Protezione civile Giacomo Giampedrone (Cambiamo con Toti) nel corso dell’incontro in corso in videoconferenza a seguito della decisione di chiudere ai mezzi pesanti oltre le 3,5 tonnellate il viadotto sull’autostrada A12 tra Sestri Levante e Lavagna.

“Sono sconcertato per questa decisione – ha dichiarato Giampedrone – senza alcuna previsione sui tempi di riapertura.

Sono vicino ai sindaci che non credo potranno gestire a lungo un’emergenza come questa, con il passaggio del traffico pesante sulla viabilità ordinaria in entrambe le direzioni tra Sestri Levante e Lavagna.

La prima cosa da fare è aprire i caselli alzando le sbarre per agevolare il passaggio almeno dei mezzi leggeri: un’azione che andava predisposta contestualmente alla decisione di chiusura al traffico pesante della tratta autostradale.

Ritengo inoltre indispensabile che Autostrade per l’Italia debba immediatamente uscire dai caselli con il proprio personale per aiutare chi esce dall’autostrada, in supporto al personale della Polizia Locale dei Comuni a cui toccherà affrontare uno sforzo enorme per gestire una situazione già difficilissima”.