Home Politica Politica Genova

Crisi di governo e Ponte Morandi, Bucci: ricostruzione va avanti. Obiettivo di tutti

0
CONDIVIDI
Ponte Morandi (foto di repertorio)

“Io penso che le cose andranno bene. Genova e quello che stiamo facendo hanno un’importanza di carattere non solo nazionale ma europeo e sono certo che chiunque verrà al governo, se dovesse cadere, non farà che aiutarci perché siamo di fronte a un allineamento di obbiettivi, quello che si fa a Genova va bene per la Liguria, per l’Italia, per il governo e per tutti”.

Lo ha dichiarato oggi all’agenzia Ansa il sindaco Marco Bucci, che evidentemente non è preoccupato per la ricostruzione del viadotto autostradale sul Polcevera nonostante l’attuale crisi di governo.

Intanto, alle 11,36 di mercoledì 14 nella zona del Ponte Morandi si terrà la commemorazione delle 43 vittime del tragico crollo e verrà osservato un minuto di silenzio.

“Il presidente Mattarella, il premier Conte, i vicepremier Salvini e Di Maio, i ministri Toninelli e Bonisoli – ha aggiutno Bucci – dopodomani saranno a Genova”.

Tuttavia, sulla possibilità che possano esserci rallentamenti su alcuni temi complessi, come quello dello smaltimento dei detriti, che il commissario di governo per la ricostruzione vorrebbe utilizzare in parte per i riempimenti dell’ampliamento a mare dello stabilimento di Fincantieri (manca il via libera del ministero dell’Ambiente) c’è ancora tensione.

“E’ vero – ha ammesso Bucci – stiamo faticando perché la nostra idea è molto innovativa e c’è bisogno di supporto”.