Home Cronaca Cronaca Genova

Controlli massivi di Amt contro i portoghesi del bus

0
CONDIVIDI
Il Nano Morgante | La sorte dell’onesto

Prosegue ad opera di Amt la lotta ai furbetti del biglietto del bus. Questa mattina, giovedì 18 aprile, la verifica intensiva si è svolta in diversi punti del centro città.

Ben 11 Verificatori, dalle 7.30 alle 9.30, hanno effettuato i controlli presso la fermata bus di via Fiume (direzione via XX Settembre) sulle linee 17/, 18, 18/, 36, 37 e 46.

I controllori poi, dalle 9.45 alle 11.45, si sono spostati presso la fermata bus di De Ferrari (direzione Brignole) per le linee 20, 35, 35/, e 36.; contemporaneamente un altro gruppo di Verificatori ha presidiato la stazione metro di De Ferrari.

Le due verifiche intensive presso le fermate bus hanno interessato complessivamente 656 passeggeri. I VTV hanno riscontrato 72 situazioni di mancanza del titolo di viaggio, pari a un tasso di evasione del 10,9%. 20 dei 72 sanzionati hanno regolarizzato immediatamente la loro posizione pagando l’oblazione di euro 41,50.

In metro i passeggeri controllati sono stati 600, 16 le situazioni irregolari di cui 5 oblazioni per un tasso di evasione pari al 2,5%.

Le azioni a contrasto dell’evasione tariffaria, condivise con l’assessorato alla Mobilità, proseguiranno anche nelle prossime settimane, in diverse zone della città, per garantire incisività nel controllo a tutela di coloro che viaggiano regolarmente sui mezzi pubblici.