Home Cultura Cultura Italia

Centenario Moto Guzzi: l’Aquila sul Colosseo

0
CONDIVIDI
Centenario Moto Guzzi: l'Aquila sul Colosseo
Centenario Moto Guzzi: l'Aquila sul Colosseo

Presentazione a Roma del libro su Giorgio Parodi

In occasione delle celebrazioni per il centenario della Moto Guzzi ed in avvicinamento al Centenario della Fondazione dell’Aeronautica Militare, fondata nel 1923, è stato presentato a Roma, nella Sala Baracca della Casa dell’Aviatore, il volume “Giorgio Parodi, le ali dell’Aquila” realizzato da Elena Bagnasco e i suoi collaboratori, edito da Tormena di Genova.

L’opera racconta le qualità umane, militari, imprenditoriali e sportive di Giorgio Parodi che con il compagno di volo Tenente Giovanni Ravelli e con il Maresciallo motorista Carlo Guzzi, nell’entusiasmo della appena conclusa Prima Guerra mondiale, decide di costruire una “motocyclette” tutta italiana dalle caratteristiche innovative.

Grazie a quel sogno condiviso, nascerà la Società Anonima Moto Guzzi, che ancora oggi, con successo, è apprezzata in tutto il mondo.

Ospiti istituzionali d’eccezione sono stati il Generale S.A. Alberto Rosso, capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, e Laura Gaggero, Assessore Sviluppo Economico Turistico e Marketing Territoriale, in rappresentanza dell’Amministrazione del Comune di Genova.

I presenti hanno ascoltato con vivo interesse la relazione del Generale Salvatore Gagliano, relativamente alle imprese aviatorie, sia militari che sportive, di Giorgio Parodi e di Elena Bagnasco, presidente Associazione appunto intitolata al nonno, Giorgio Parodi.

La relatrice ha invece riassunto le tappe più importanti della sua carriera imprenditoriale, interventi moderati dal professor Gregory Alegi, storico di altissimo livello.

“E’ la prima volta che viene realizzato un lavoro così completo e documentato, basandosi su qualificate fonti storiche; il lavoro è stato molto, ma altrettanta è stata la soddisfazione di vedere finalmente ricostruita con minuziosa dovizia l’incredibile vita di mio nonno” ha dichiarato Elena Bagnasco.

L’Assessore Gaggero ha sottolineato invece l’importanza che l’Amministrazione attribuisce alla figura di Parodi, un imprenditore con grandi doti di innovatore, mentre il Gen. Gagliano ha tratteggiato in Giorgio la figura di raccordo tra il mondo militare e la società civile del tempo; cittadino esemplare e generoso, ufficiale pilota di complemento, aviatore sportivo di fama internazionale.

Uno spaccato di storia italiana in grado di affascinare non solo gli appassionati di due ruote o di volo, ma tutti coloro che siano interessati alla storia del nostro Paese. Roberto Polleri (foto di Elena Bagnasco)

Il libro è acquistabile on line sul sito www.giorgioparodi.it o su www.tormena.it.