Home Cultura Cultura Genova

Caruso e Padovani al Ducale fino al 22 giugno

0
CONDIVIDI
Un momento della inaugurazione

GENOVA. Visto il successo di pubblico e di critica la bella doppia personale “ Il Cammino Immaginato” è stata procrastinata fino al 22 giugno. I due artisti liguri Leonardo Alberto Caruso ed Umberto Padovani, negli spazi di Divulgarti Eventi a Palazzo Ducale, espongono alcune delle loro opere più rappresentative.

Il genovese Caruso propone svariate sculture dal classico all’ Informale, mentre l’ albenganese Padovani gli risponde con incisioni e caricature appartenenti a vari stili.
“Umberto Padovani- spiega il critico d’arte Christian Humouda – presenta una narrazione che unisce alla tecnica ed all’esoterismo medioevale uno stile fumettistico sarcastico e colorato”.
La mostra, che proseguirà fino al 15 giugno, è curata dalla direttrice artistica Loredana Trestin, con l’assistenza di Maria Cristina Bianchi.

“Le opere di Leonardo Alberto Caruso- prosegue Mumouda- sono l’emblema dell’ immaginato. Un misto di linee e forme classiche che si perdono volutamente nell’espressività mai banale e dei corpi. In una commistione di rigidità delle pose mitigata perfettamente dalla morbidezza delle emozioni che si vengono a creare”.

Le mostra di serigrafie acquerellate, disegni, litografie ed acquetinte di Padovani presenta una sezione dedicata ai segni zodiacali ed una alle “ Graficanzoni”, dedicate a Fabrizio De Andrè. Le incisioni di Padovani hanno suscitato in passato l’ammirazione di molti critici come Germano Beringheli, Adalberto Guzzinati ed Antonella Briglia, che hanno messo in luce la capacità dell’artista ingauno di cogliere il senso della teatralità dell’esistenza e la fragilità infinita dei caratteri e personaggi descritti nelle sue opere.

Leonardo Alberto Caruso in questa mostra ha voluto presentare le sue sculture, ma va ricordato che l’artista appartenente al gruppo “ La Spiga” dal 1991 è soprattutto un valido maestro dell’ espressionismo gestuale informale e dell’ astrattismo dinamico. Valenti critici come Giannina Scorza, Germano Beringheli e Luciano Caprile hanno lodato la sua arte.
Comunque per avere maggiori informazioni sugli artisti è possibile rivolgersi direttamente al sito www.divulgarti.org oppure scrivere all’ indirizzo di posta elettronica eventi@divulgarti.org o vistare la pagina Fb Divulgarti.
CLAUDIO ALMANZI