Home Politica Politica Genova

Alta Tensione | Sede Ugl Genova imbrattata con scritte antifasciste

0
CONDIVIDI
Sede Ugl Genova imbrattata con scritte antifasciste
Nel pomeriggio di oggi è stata confermata da Casapound la presentazione del libro ‘Compagno mitra’ di Gianfranco Stella.

Sabato 16 febbraio presentazione del libro Compagno mitra di Gianfranco Stella

La notte scorsa la sede genovese del sindacato Ugl in via di Brera a Sturla, in cui alle 17 è in programma la presentazione del volume su iniziativa di CPI, è stata danneggiata e imbrattata da vandali Antifa con delle scritte antifasciste sul ballatoio e sulla porta (la serratura è stata cementata).

“Nessuno – hanno dichiarato il portavoce Gianni Plinio e il responsabile Cultura di CPI Andrea Lombardi – pensi di indebolire il nostro impegno politico con minacce ed intimidazioni da parte di ignoti vigliacchi.

Oggi si terrà regolarmente la prevista presentazione e già numerosi sono gli attestati di solidarietà che ci stanno pervenendo.

Evidentemente c’è chi ha paura che vengano fatti i nomi dei molti partigiani che anche a Genova e in Liguria si sono resi responsabili di atrocità nei confronti di innocenti, anche ben dopo il 25 aprile 1945 e la fine della guerra”.

“Nel giro di sole 24 ore – ha sottolineato Lombardi – è stata vandalizzata prima la sede savonese di CasaPound e poi la sede Ugl di Genova.

Questo è il ‘democratico’ modo di confrontarsi dell’antifascismo italiano, ormai ridotto ai margini nel dibattito politico e culturale, nonostante le sponde dei suoi ‘utili idioti’ nei media e in certa parte dei salotti intellettuali che continua ad avere.

L’antifascismo genovese in particolare si conferma nuovamente come il più marginale, incolto e vigliacco, incapace di organizzare semmai una ‘contro conferenza’ su questo tema (che magari non fosse una apologia giustificazionista di questi crimini comunisti, come alcune recenti e vergognose iniziative dell’Anpi sulle foibe e l’esodo giuliano-dalmata hanno fatto) e in grado soltanto di lordare e danneggiare un edificio”.