Home Cronaca Cronaca Savona

Alassio in lutto per il Salesiano Don Giulivo Torri

Molto noto ed amato da tutti è stato Rettore e Direttore in diverse Scuole Salesiane della Liguria e della Toscana

0
CONDIVIDI
Don Giulivo Torri

ALASSIO- La “Baia del Sole” e tutto il comprensorio ingauno sono in lutto per la scomparsa, a 74 anni, di don Giulivo Torri, vicario dei Salesiani di Alassio e per molti anni insegnante di musica e religione all’ Istituto Scolastico Don Bosco. Si tratta di una grave perdita, avvenuta durante la notte, non solo per i Salesiani, ma anche per tutta la comunità alassina.

Nelle pagine FB dell’Istituto salesiano alassino e della Associazione Ex allievi Don Bosco Alassio si legge: “Facciamo fraterna memoria del caro don Giulivo nell’Eucaristia e nella preghiera, e facciamo tesoro di quanto ha saputo regalarci in questi anni di servizio fraterno. Nella notte è mancato don Giulivo Torri, già delegato della nostra Unione, amava dedicarsi alle persone nell’ascolto, alla cura delle piante presenti nella Casa e alla musica sacra: uno dei suoi pallini era il coro della Chiesa dei Salesiani!. Sempre partecipe alle attività della Comunità educativo pastorale”.

Nato a Parre, in provincia di Bergamo, originario di una famiglia con dodici figli, una fanciullezza vissuta in una malga sulle montagne bergamasche a contatto con la natura, don Giulivo era una persona davvero speciale. Tutti lo amavano e stimavano: sono tanti i messaggi di cordoglio che, già dalle prime ore in cui si è diffusa la triste notizia, si stanno riversando sulle pagine FB sopracitate.

Ordinato sacerdote nel 1976, don Giulivo ha operato in molte Case Salesiane: è stato direttore e parroco a Vallecrosia, quindi a La Spezia Canaletto, a Livorno e nel 2007 è tornato ad Alassio ricoprendo il ruolo di Vicario e Rettore della chiesa. Aveva da poco tempo festeggiato i 56 anni di professione religiosa ed i 45 di sacerdozio.

Due anni or sono era stato proprio lui, a nome della comunità salesiana alassina, a ricevere l’Alassino d’Oro che era stato conferito alla memoria di un altro grande padre salesiano alassino, Don Giorgio Colajacono. Quel giorno, durante la cerimonia in Comune, il sindaco Marco Melgrati, così come sta avvenendo oggi, per questa triste notizia, era visibilmente commosso.                                                                  Negli ultimi anni in lui era cresciuta sempre più la passione per le piante: aveva davvero il pollice verde. Nel complesso del Don Bosco se il verde, le piante e la vegetazione, sono così rigogliosi, belli e luminosi, lo si deve a lui che curava con amore tutte le piante ed i fiori ai vari piani del complesso architettonico salesiano, delle terrazze e del giardino attiguo al parcheggio.                                                                                                        Il santo rosario sarà celebrato questa sera e domani, alle ore 21, nella chiesa dell’Istituto Salesiano di Alassio.                                                                   I funerali saranno celebrati invece giovedì, alle ore 15, nella stessa Chiesa Santa Maria degli Angeli, in via San Giovanni Bosco.

CLAUDIO ALMANZI