Home Cultura Cultura Imperia

Al Casinò di Sanremo il Premio letterario Antonio Semeria

0
CONDIVIDI
Al Casinò di Sanremo il Premio letterario Antonio Semeria

Premio Letterario Internazionale Antonio Semeria 2020. Domani 3 ottobre ore 17.00 nel Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo si terrà la cerimonia di premiazione per la sezione “Inediti”.

Diretta Facebook sulla pagina:  I Martedì Letterari del Casinò di Sanremo.

Domani sabato  3 ottobre ore 17.00  il Premio Letterario Internazionale Casinò di Sanremo Antonio Semeria consacrerà i vincitori della sezione “Inediti”. Davanti alla giuria popolare nel Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo si presenteranno i finalisti della sezione “Silloge inedita” e “Narrativa inedita” per un confronto all’ultimo voto.  Le opere vincitrici saranno pubblicate dalla casa editrice De Ferrari. La cerimonia, moderata da Mauro Mazza,  verrà trasmetta in diretta sulla pagina Facebook “I Martedì Letterari del Casinò di Sanremo”.

Questi i finalisti  della Sezione “Poesia inedita” in ordine alfabetico:

Marco Amadeo   (Sanremo)  per la silloge:  “Conchiglie disabitate”

Silvio Perego  (Legnano)  per la silloge:  “Il libro dei sogni perduti”

Antonio Stango  (Arezzo) per la silloge:  “Ritorni”.

Menzione a Stefano Schirò ( Palermo) per l’opera:” Estofado de oro” e a Lorenzo Spurio (Ancona)   per la  silloge:  “Il restauro delle linee” .

Questa la terna finalista della Sezione “Narrativa Inedita” in ordine alfabetico:

Sezione narrativa

Angelo Coco    (Messina) per l’opera:   “Notturno Veneziano “

Giorgio Diaz     (Firenze) per l’opera:   “ Il mondo non si afferra”

Marco Grassano (Alessandria) per l’opera:  “Viaggio a Porto Braga e Averio”

Menzione della giuria a  Enrico Berio   per l’opera: “  Le confusioni di un ottuagenario  ultranovantenne.”

Segnalazione della Giuria a Federico Marchi per l’opera: “Torna al telegiornale”.  Verrà inoltre presentata l’opera vincitrice della sezione narrativa 2019 “Mistral”  di Giulia Dalla Verde.

Presenzierà Luciano Mecacci che riceverà la menzione della Giuria per l’opera edita:” Besprizornye. Bambini randagi nella Russia sovietica” (1917-1935).

Ospite d’Onore lo scrittore e poeta  prof. Giuseppe Conte, , espressione originale ed intensa della migliore  Letteratura italiana contemporanea,   che leggerà alcuni brani tratti dal suo memorabile poema :  “Non finirò di scrivere sul mare” (Mondadori)

“Dopo aver consacrato vincitori Gennaro Sangiuliano, Bruno Morchio e Mario Vattani, il Premio Casinò di Sanremo Antonio Semeria” si appresta a scegliere tra gli Inediti le opere che verranno pubblicate contribuendo così alla crescita di voci nuove nel panorama culturale contemporaneo. “ Rimarca il Presidente avv. Adriano Battistotti con i consiglieri Dott.sa Barbara Biale e dott. Gian Carlo Ghinamo, Amministratore Delegato. “ Siamo, inoltre,  particolarmente lieti di annunciare l’adesione al Comitato d’onore del dott. Gennaro Sangiuliano, scrittore, saggista, Direttore del Tg2 che così ha sottolineato la sua vicinanza al Premio e  alle nostre iniziative culturali.”

Continuano gli amministratori:” Per il Casinò il vanto e il piacere di perpetrare con questo evento il ricordo di un illustre sanremese che tanto amò la cultura e di sostenere la nascita di opere e talenti  in sinergia con le istituzioni del territorio e con la tradizione marinaresca della nostra città. L’augurio più intenso ai finalisti perché il Semeria sia foriero di grandi soddisfazioni letterarie.”

Davanti alla giuria popolare e al pubblico  i  finalisti dovranno presentare le loro opere attraverso la lettura di tre poesie che rimarranno anonime per la sezione “Poesia inedita” e di un brano  accompagnato da una breve descrizione per la sezione “Narrativa inedita”.  Al termine dell’esposizione i giurati esprimeranno il loro voto segreto. Lo spoglio  delle schede sarà effettuato  subito dopo e verrà proclamato il vincitore .

L’opera prescelta verrà pubblicata a cura della casa editrice De Ferrari, la stessa che ha editato il volume  “Uno, cento, Mille Casinò di Sanremo” 1905-2015, prestigioso libro che racchiude la storia, l’arte, e l’architettura della casa da gioco.

Finalità del premio è quella di sottolineare la grande tradizione culturale della casa da gioco, coinvolgendo scrittori emergenti, che potranno così avere un canale in più per farsi apprezzare.

Il premio è stato intitolato a Antonio Semeria, illustre personalità sanremasca,  eccellente professionista, amministratore pubblico, editore,  scomparso nel 2011 che nominato presidente del Casinò negli Anni 80, sostenne la nascita dei Martedì Letterari,  come prosecuzione de “I Lunedì letterari” di Luigi Pastonchi. Semeria promosse  le iniziative culturali  ben conscio  di  come la Casa da Gioco dovesse tutelare e conservare la sua eredità e  la sua immagine di salotto letterario  e centro ludico.

Comitato d’onore

Il Comitato d’onore del Premio è così composto: Presidente S.E. Il signor Prefetto di Imperia, Dott. Alberto Intini, l’ammiraglio Nicola Carlone, Comandante della Direzione Marittima della Liguria e Capitaneria di porto di Genova,  il Presidente del Tribunale di Imperia, Dott. Eduardo Bracco, il Magnifico Rettore dell’Università di Genova, Prof. Paolo Comanducci, il dott. Gennaro Sangiuliano, Direttore del TG2,  il signor Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri,  il prof. Stefano Zecchi,  l’assessore Regionale alla Cultura,  l’Assessore Regionale al Turismo, l’Assessore al Turismo  di Sanremo, Dott. Giuseppe Faraldi, l’assesore alla cultura di Sanremo , Silvana Ormea,  il Cda del Casinò di Sanremo: il presidente avv. Adriano Battistotti  e i consiglieri Dott.sa Barbara Biale e dott. Gian Carlo Ghinamo, Amministratore Delegato.

La giuria tecnica è così formata: Presidente  Dott. Matteo Moraglia, editore Leucotea, storico. Presidente onorario  prof. Francesco de Nicola, scrittore, saggista e docente di Letteratura Contemporanea all’Ateneo genovese.  Membri: Prof.ssa Elisa Rosa Giangoia, docente, scrittrice, saggista, Dott. Carlo Sburlati, già patron del Premio Acqui Storia, Medico,  Dott. Michele  Marchesiello, scrittore e  magistrato, lo scrittore Marino Magliani, Paola Monzardo, commercialista,  Dott. Marco Mauro, medico chirurgo, cultore della storia sanremese, Dott. Fabrizio De Ferrari, giornalista ed editore, Dott.sa Marzia Taruffi, responsabile dell’Ufficio Stampa-Cultura della Casa da Gioco,  Segretario Generale del Premio.