Home Cronaca Cronaca Genova

A Orientamenti 2019 un rinnovato Career day, altre novità

0
CONDIVIDI

Dopo il successo delle precedenti edizioni, nel novembre 2018 a Orientamenti un totale di 27.000 colloqui e un incremento di partecipazione del 35%, Regione Liguria propone l’International Career Day in una versione completamente rinnovata.

Per tre giorni, da martedì 12 a giovedì 14 novembre 2019, chi è alla ricerca lavoro potrà trovare reali opportunità di impiego attraverso colloqui con le aziende interessate ad assunzioni nel 2019/2020.

L’evento, quest’anno alla sua sesta edizione, verrà realizzato presso la prestigiosa location del Palazzo della Borsa in piazza De Ferrari, nel cuore di Genova. Parteciperanno alla manifestazione aziende appartenenti a diversi settori e a diverse realtà produttive, con posizioni lavorative offerenti contratti a tempo determinato, tirocini, apprendistati ma anche contratti a tempo indeterminato.

L’International Career Day è realizzato in stretta collaborazione con le attività del portale FormAzioneLavoro della Regione Liguria, dei Centri per l’Impiego, di Eures e delle HRC delle imprese liguri e nazionali.
Lunedì 16 settembre verrà aperta l’area dedicata all’evento sul portale di FormAzione Lavoro, dove sarà possibile registrarsi gratuitamente.

Il percorso STEM. #Progettiamocilfuturo, grazie alla collaborazione con Goethe-Institut nell’ambito del progetto europeo Startnet, sarà presente con un laboratorio di orientamento multidisciplinare dedicato ai giovani delle scuole superiori STEM al Festival della Scienza (24 ottobre-4 novembre) e a Orientamenti. “Parcours go 4 STEM” propone percorsi nelle aree di informatica, elettronica, tecnologie solari, bionica, tecnologie ottiche e conservazione dei beni culturali.
L’acronimo STEM – dall’inglese Science, Technology, Engineering and Mathematics – è il termine utilizzato per indicare le discipline scientifico-tecnologiche e i relativi corsi di studio. Si tratta di quattro discipline per le quali si registra una grande richiesta nel mercato del lavoro, una richiesta che spesso rimane insoddisfatta.
Il percorso STEM si articola in 15 stazioni dove è possibile scoprire fenomeni fisici e tecnici ed accorgersi delle loro relazioni con la vita quotidiana, sperimentare attività e materiali di lavoro e imparare a conoscere le diverse professioni coinvolte, scoprire le abilità più rilevanti per alcune professioni.

Il “Parcours” potrà essere effettuato da una classe per volta. I percorsi sono concepiti in modo da permettere ai partecipanti di svolgerli in maniera autonoma. Tutor dedicati saranno presenti a supporto dei ragazzi. Un momento di autovalutazione dell’esperienza proposto in chiusura, aiuterà a identificare la proprie abilità e interessi con spunti di approfondimento su possibili percorsi formativi e professionali.
“Parcours go 4 STEM” è a disposizione gratuitamente di tutti gli istituti superiori. Per informazioni e partecipazione è possibile scrivere a: stem@progettiamocilfuturo.it

Stranger room. Un’altra novità della 24° edizione di Orientamenti è la presenza di una “stranger room” a Teen Parade, “il lavoro spiegato dagli adolescenti” promosso da Radioimmaginaria sotto il tendone di Piazza delle Feste al Porto Antico.
Radioimmaginaria, nata nel 2012 a Castel Guelfo (Bologna) da un’idea del  regista e autore  Michele Ferrari, è la web radio europea degli adolescenti. E’ gestita da giovani di età compresa tra gli 11 e i 17 anni con la produzione di 25 ore settimanali d’emissione e una media di 15.000 ascoltatori mensili.
Radioimmaginaria ha pensato a Teen Parade per realizzare un evento fatto di esperienze pratiche utili ad aiutare i giovani su come  informarsi nel miglior dei modi in merito alle scelte da compiere ell’ambito dell’orientamento scolastico e del lavoro. “Vieni a costruire il tuo futuro” è il motto lanciato dagli animatori di Radioimmaginaria con il lavoro spiegato dagli adolescenti.

A Orientamenti, Radioimmaginaria sarà presente con la “Stranger Room”, realizzata in collaborazione col team della Professoressa  Elvira Cicognani della Facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna. Otto minuti all’interno di un stanza segreta per capire chi si vuol essere ancora prima di sapere cosa fare da grande. Esperienza fantasy e coinvolgente, con prove da superare. Il risultato finale sarà un report (“titolo di viaggio”) con un’interpretazione del profilo di ciascun individuo in base ai suoi comportamenti dimostrati all’interno della “Stranger Room”.

Trascinatore di masse? Pensatore solitario? Tutto da scoprire attraverso stimoli e situazioni in grado di lasciare il segno!  Un successo di partecipazione al Festival dei Giovani di Gaeta e Reggio Emilia, pronto per esser replicato a Genova dal 12 al 14 novembre con una novità importante: non solo per gli adolescenti ma per  persone più grandi con utili indicazioni sulle qualità d’approccio al lavoro.