Home Consumatori Consumatori Genova

Vigilanti ambientali, oggi sono intervenuti 2 volte nello Stura

0
CONDIVIDI
Vigilanti ambientali, oggi sono intervenuti 2 volte nello Stura

Oggi, su chiamata della Polizia Locale, gli agenti della Vigilanza faunistico-ambientale sono intervenuti nel quartiere di Genova Struppa

L’assessore regionale all’Agricoltura e biodiversità si congratula con gli agenti della Vigilanza faunistico-ambientale regionale che oggi sono intervenuti in due occasioni, allontanando due escursionisti dal letto del torrente Stura prima che sopraggiungesse la piena e recuperato un daino ferito nel letto del fiume Bisagno.

Qui, nel greto del Bisagno, si trovava un grosso esemplare di daino maschio adulto con entrambe le zampe anteriori rotte (di cui una con frattura esposta) e presentava anche una grossa ferita al petto. L’animale, dolorante, riusciva comunque a spostarsi all’interno del greto, probabilmente sotto shock, camminando continuamente tra la zona coperta dalla vegetazione, a quella esposta.

L’animale è quindi stato sedato con l’intervento di un veterinario e, dato anche il suo peso era superiore ai 70 chilogrammi, è stato recuperato grazie anche alla collaborazione con i Vigili del Fuoco. L’animale, dopo una visita veterinaria e date le gravi ferite, è stato soppresso.

Un secondo intervento si è verificato sempre oggi nel letto del torrente Stura, quando, durante l’attività di pattugliamento del territorio, gli agenti, avvistando dei turisti avventuratisi proprio lungo il letto del torrente, e data lo stato di allerta meteorologica, hanno proceduto all’allentamento di queste persone giusto pochi minuti prima che si verificasse una piena.

“Il servizio di Vigilanza faunistico-ambientale ha molti compiti fondamentali. Rappresenta un presidio cruciale per la gestione del nostro territorio – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura -. Spesso il lavoro di questi agenti viene associato solamente alla gestione dei problemi dei cinghiali. Così non è, come proprio oggi abbiamo avuto prova. Da una parte un intervento mirato, in collaborazione con altre istituzioni, dall’altro, grazie al pattugliamento e alla presenza nel territorio di questi agenti, è stato possibile avvertire due persone che stavano correndo un rischio rilevante. Gli interventi di questi agenti sono quotidiani e cruciali. A loro va il mio ringraziamento”.