Home Consumatori Consumatori Genova

Via Cairoli e piazza della Meridiana pedonali

0
CONDIVIDI
Via Cairoli e piazza della Meridiana pedonali
Via Cairoli e piazza della Meridiana pedonali

Via Cairoli e piazza della Meridiana pedonali. Al via martedì 15 giugno la pedonalizzazione in via sperimentale delle due aree di Genova.

Via Cairoli e piazza della Meridiana pedonali in fasce orarie predefinite e per un periodo di 6 mesi.

L’area pedonale, che sarà attivata tutti i giorni, feriali e festivi, dalle 11.30 alle 19.00 andrà a “collegarsi” con via Garibaldi fino a vico dietro il coro della Maddalena.

Entrerà in vigore martedì 15 giugno l’ordinanza che istituisce dalle ore 11.30 alle 19.00 di tutti i giorni, feriali e festivi, un’area pedonale in via Cairoli e piazza della Meridiana.

Ordinanza in via sperimentale e per un periodo di 6 mesi.

L’area in questione sarà interdetta alla circolazione del traffico ordinario salvo:

veicoli di emergenza e al servizio di persone con limitate o impedite capacità motorie; Forze di Polizia; velocipedi;

e ancora autovetture e motoveicoli dei residenti e degli autorizzati ai sensi della Disciplina di accesso alle ZTL,

ma solo per accedere a cortili, passi carrabili e autorimesse.

L’ordinanza conferma la disciplina di accesso al Settore 4 della ZTL Centro Storico, di cui via Cairoli e piazza della Meridiana fanno parte, dalle 19.00 alle 11.30 del giorno successivo.

Inoltre, sulla base dell’efficacia della nuova disciplina di circolazione, l’Amministrazione valuterà la possibilità di estendere l’orario di vigenza dell’area pedonale fino alle ore 24.00.

Dal giorno di entrata in vigore dell’ordinanza, per una settimana, al varco di accesso a via Cairoli sarà attivato un presidio con agenti della Polizia Locale.

Questo per fornire informazioni all’utenza sulla nuova regolamentazione alla circolazione.

L’istituzione in via sperimentale della nuova area pedonale di via Cairoli e piazza della Meridiana è il risultato di un lungo confronto tra l’Amministrazione con cittadinanza e tessuto commerciale della zona.

Questo con la partecipazione dell’assessore al Centro Storico Paola Bordilli, dell’assessore a mobilità integrata e trasporti Matteo Campora, il Municipio I Centro Est e il CIV di via Cairoli.

Quest’ultimo, in particolare, aveva evidenziato la problematica, persistente da anni, relativa al transito e alla presenza di autoveicoli parcheggiati a tutte le ore in via Cairoli.

La creazione della nuova area pedonale tra via Cairoli e piazza della Meridiana mira a salvaguardarne la qualità estetica, funzionale e formale, valorizzandola.

Inoltre ne tutela al contempo quella ambientale, economica e sociale, per una migliore fruibilità dello spazio pubblico.

Il tutto grazie anche all’incentivazione di una modalità di accesso più green e sostenibile.

La nuova area pedonale andrà a connettersi con via Garibaldi fino all’altezza dell’incrocio con vico dietro il coro della Maddalena.

Via Cairoli e piazza della Meridiana pedonali
Via Cairoli e piazza della Meridiana pedonali

L’assessore a mobilità integrata e trasporti Matteo Campora dichiara quanto segue:

«La pedonalizzazione di via Cairoli e piazza della Meridiana vuole tutelare integrità e valore storico, culturale e artistico.

Certamente di una delle porzioni più belle e affascinanti dei nostri vicoli.

Con questo intervento di riqualificazione urbana andiamo a restituire a genovesi e turisti uno spazio pubblico di pregio.

Sarà possibile frequentarlo in maggiore sicurezza e tranquillità, con un importante beneficio economico atteso per i commercianti.

Un intervento mirato ad aumentarne la vivibilità e a favorirne una frequentazione più sostenibile».

L’assessore al Centro Storico Paola Bordilli spiega quanto segue:

«La creazione di un’area pedonale tra via Cairoli e piazza della Meridiana è il risultato del confronto che abbiamo avuto con il Municipio e il CIV di zona.

Con loro abbiamo studiato la soluzione migliore per riqualificare una delle strade più belle del nostro Centro Storico.

Maggiore sostenibilità ambientale, più sicurezza e minor inquinamento acustico e maggiore fruibilità degli spazi, ma non solo.

Infatti, grazie alla riduzione del traffico veicolare e all’aumento degli spazi pubblici fruibili, auspichiamo un aumento dei flussi di persone che transiteranno a piedi per la via.

Questo con benefici per il tessuto sociale e commerciale».