Home Politica Politica Genova

Vacalebre a Tursi: occorre ordinanza anti alcol anche per Cornigliano

0
CONDIVIDI
Consigliere comunale Valeriano Vacalebre (FdI)

Il consigliere comunale Valeriano Vacalebre (Fratelli d’Italia) ieri a Tursi ha portato le istanze del territorio e chiesto per Cornigliano “più sicurezza sia per una segnaletica a terra che da rifare in modo da essere più visibile, sia per i luoghi di aggregazione perché anche Cornigliano necessita una ordinanza ad hoc sulla scorta delle esperienze di Sampierdarena, del Centro storico ed ora della piastra di Staglieno” ossia le ordinanze anti alcol varate dal Comune e apprezzate dai cittadini.

“C’è chi si fregia dell’altisonante titolo di portavoce e chi invece il portavoce dei cittadini lo fa sul serio – ha dichiarato Vacalebre – io sono sempre in ascolto dei cittadini e cerco di portare in consiglio comunale le esigenze che spesso sono richieste di buon senso.

Oggi Cornigliano chiede una maggior sicurezza sulle strade dove la segnaletica orizzontale va rifatta.

Diventa urgente rifarla proprio perchè i cambiamenti di viabilità e l’intensificazione del traffico dovuto, tragicamente, al crollo del ponte Morandi ci pone di fronte alla necessità di una segnaletica da rifare per intero.

Su questo argomento i tempi proposti dall’assessore competente e vicesindaco Stefano Balleari sono corretti e lo ringrazio per la pronta e sollecita risposta alle esigenze del territorio.

Per quanto riguarda la discussione circa la necessità di una specifica ordinanza anti alcol, sulla scorta di quelle già in vigore, l’opinione del consigliere è netta: “la situazione di Cornigliano sta degenerando. C’è necessità di maggior rigore nei confronti di quelle persone che sono poco avvezze alle regole del vivere comune e che, a causa dell’alto consumo di bevande alcoliche, contribuiscono al degrado e ancor più all’insicurezza generalizzata.

Piazza Metanasio, i giardini Melis e le fermate del bus sulla via principale sono diventate invivibili. Ritengo che un’ordinanza anti alcol fatta sulla scorta di quelle già attive a Genova sia la soluzione per questa situazione”.