Home Gossip

Unioni civili, parroci ribelli: famiglia è quella tradizionale. Papa Bergoglio contestato

0
CONDIVIDI
Borgio Verezzi (foto di repertorio fb)

Il vice parroco di Borgio Verezzi, don Fabio Ragusa, domenica scorsa ha contestato Papa Bergoglio durante una S. Messa definendolo in sostanza “un eretico che deve essere convertito” in relazione alle frasi del Pontefice sulle unioni civili.

Il parroco lo ha interrotto e alcuni fedeli hanno abbandonato la Chiesa del Savonese. Le critiche erano in relazione alle frasi del Pontefice sulle unioni civili.

Non è la prima volta che la “base” della Chiesa contesta certi atteggiamenti e prese di posizione di Papa Bergoglio.

Il vescovo, monsignor Guglielmo Borghetti, al momento ha “congelato” l’incarico a don Fabio: “Nessun sacerdote dovrebbe mai permettersi di pronunciare parole simili contro Papa Francesco. Nei confronti del vice parroco scatterà un provvedimento disciplinare che limiterà la sua attività e non sarà più vicario parrocchiale di Borgio Verezzi”.

Don Fabio è arrivato a Borgio Verezzi nel giugno scorso per aiutare il parroco Joy Thottamkara.

“Siete consapevoli – ha spiegato ai fedeli il vice parroco – della situazione della Chiesa oggi? Il Papa ha sbagliato, deve essere convertito”.