Home Consumatori Consumatori La Spezia

Triage preliminare che escluda sintomatologie COVID

0
CONDIVIDI
Triage preliminare che escluda sintomatologie COVID

Verrà effettuato il tampone naso-faringeo 48/72 ore prima dell’ingresso in ospedale il cui esito sarà vincolante per la prosecuzione del percorso di ricovero

In merito a quanto in oggetto, si prevede di realizzare l’implementazione di un triage preliminare che escluda la presenza di sintomatologie COVID correlate in un percorso chirurgico separato per pazienti COVID free anche nella fase dei controlli post operatori.

Inoltre, per rafforzare le indagini diagnostiche preliminari, è stato modificato il profilo degli esami ematochimici standard preoperatori inserendo anche LDH e PCR ed è stata individuata una soglia pari ai 18 anni per l’esecuzione di radiografia del torace ai pazienti candidati a procedura chirurgica elettiva in ragione del possibile quadro interstiziale in fase iniziale correlato ad asintomaticità del paziente.

Alla luce di quanto sopra descritto, si ritiene della massima importanza, soprattutto nella prima fase, la necessità di individuazione di un case mix riconducibile prevalentemente a setting ambulatoriali e di Day Surgery che abbiano come esito prevedibile il rientro a domicilio e non richiedano ricoveri di riabilitazione post operatoria; ai sensi del modello operativo sopra descritto, verranno eseguiti interventi di chirurgia generale, ginecologia, urologia, oculistica, ortopedia e otorino.

Ai sensi di quanto previsto da Alisa, i posti letto COVID dedicati saranno riattivati in 72 ore in caso di ripresa del picco.

Inoltre, si garantisce la disponibilità immediata dei posti letto attualmente occupati COVID-19 più il 10% dei posti letto occupati nel picco, anche per quanto riguarda i posti letto della Rianimazione.

RIAPERTURA EROGAZIONI PRESTAZIONI AMBULATORIALI

Relativamente a quanto in oggetto indicato, vengono di seguito elencate le ipotesi di riapertura a partire dal 1° giugno p.v. dell’attività ambulatoriale suddivise per plesso secondo le indicazioni contenute nella delibera Alisa 165/2020 del 7 maggio 2020.

Si evidenzia che per i plessi ospedalieri di La Spezia e Sarzana si ravvisano dei vincoli logistici strutturali che influenzano l’erogazione delle prestazioni ambulatoriali. Per quanto sopra espresso nella prima fase di riavvio dell’attività verranno utilizzati i soli poliambulatori territoriali (via Sardegna – La Spezia, dell’Ospedale Falcomatà, di Brugnato, di Levanto e della Casa della Salute di Sarzana) per erogazione prestazioni di classe di priorità D e P.

In prima battuta saranno riaperte le agende relative alle seguenti prestazioni ambulatoriali: visita cardiologica, visita otorinolaringoiatrica, visita ortopedica, visita neurologica, visita chirurgico vascolare, visita pneumologica, visita urologica, ECG a riposo, ecografie, ecocolordopplergrafie, radiografie tradizionali, risonanze magnetiche articolari.