Home Cronaca Cronaca Genova

Supereroi donano un’incubatrice al Gaslini

0
CONDIVIDI
Supereroi donano un’incubatrice al Gaslini

E’ stata donata all’UOC Patologia Neonatale del Gaslini, dall’associazione Cicogna Sprint Onlus, la nuova incubatrice “Baby Leo” dotata di sofisticate apparecchiature per accudire proteggere e favorire la crescita dei neonati prematuri.

L’evento è stato organizzato con la collaborazione di Edilizia Acrobatica, che ha messo a disposizione la sua squadra di volontari “Super Eroi” che si sono calati dal tetto del padiglione dell’Ospedale di Giorno del Gaslini, tra gli applausi di bambini, genitori e personale dell’Istituto.

I volontari travestiti da supereroi e personaggi Disney si sono intrattenuti a lungo con i piccoli in attesa delle prestazioni cliniche presso l’Ospedale di Giorno del Gaslini e in seguito hanno fatto visita ai piccoli pazienti ricoverati nell’UOC Nefrologia.

All’inaugurazione hanno partecipato il Presidente dell’Istituto Giannina Gaslini, Pietro Pongiglione, il Vice Presidente di Regione Liguria Sonia Viale, l’assessore al Turismo e Commercio del Comune di Genova Paola Bordilli,  i volontari dell’Associazione Cicogna Sprint Onlus con la Vice Presidente Masha Rossetti, i volontari di Edilizia Acrobatica, i donatori e le famiglie che hanno contribuito alla realizzazione dell’importante acquisto.

“Una macchina utilissima soprattutto per i neonati dal kg e mezzo in giù: protegge dal rumore, dalla luce, ha un sistema interno che permette di ascoltare la voce dei genitori o musiche dedicate ai bambini così piccoli, inoltre può essere abbassata in modo da essere più vicina alla mamma, che magari dopo il parto preferisce stare seduta accanto al suo piccolo” hanno spiegato oggi il neonatologo Carlo Bellini e la Caposala Simona Serveli del Reparto di Patologia Neonatale, che beneficia della donazione.

“Siamo felici di essere riuscite a realizzare questo importante progetto in breve tempo – spiega Mascha Rossetti, Vice presidente dell’associazione Cicogna Sprint Onlus che è ormai il riferimento in Liguria per le famiglie e i bambini prematuri – e abbiamo deciso di raddoppiare aprendo un’altra raccolta fondi per una seconda incubatrice che vorremmo acquistare per Natale”.

“Lo scopo di questa iniziativa – spiegano Riccardo Iovino e Anna Marras, soci fondatori di Edilizia Acrobatica – è far trascorrere serenamente alcune ore a chi si trova costretto in un letto d’ospedale. La gioia che abbiamo visto negli occhi dei bambini e dei loro genitori, che abbiamo incontrato durante le nostre calate, ci ripaga di ogni sforzo: per questo rispondiamo con un sì a chiunque ci chiami per il nostro piccolo spettacolo”.

Supereroi donano un’incubatrice al Gaslini