Home Sport Sport La Spezia

Spezia-Sambenedettese, Marino: dovremo essere umili

0
CONDIVIDI
Marino

Prima conferenza stampa pregara da tecnico aquilotto per Pasquale Marino, che alla vigilia della sfida con la Sambenedettese ha presentato così il match.

“E’ stata una settimana di lavoro intensa, durante la quale la squadra si è allenata molto bene, pensando a preparare la sfida in programma domani sera, gara nella quale cercheremo di fare un ulteriore passo in avanti rispetto all’amichevole disputata contro l’Empoli.

L’approccio deve essere sempre lo stesso, perchè indipendentemente dall’avversario di turno non devono esistere superficialità o cali di tensione, ma la squadra deve essere sempre determinata e concentrata; Sambenedettese squadra che mi ha fatto un’impressione senza dubbio positiva dal punto di vista dell’organizzazione del gioco, non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutarla.

La squadra sta facendo grossi passi in avanti, ma c’è ancora tanto da fare, consci che i margini di miglioramento sono davvero grandi; al momento la squadra ha ancora nelle gambe i carichi di lavoro svolti fino ad oggi, pertanto la lucidità e la tenuta potrebbero risentirne in queste prime uscite, ma durante la lunga stagione il lavoro fatto in queste settimane sarà determinante.

Ritengo che l’umiltà in Serie B sia la prima cosa per far bene, perchè la qualità non basta da sola, ci vogliono quantità, impegno, sacrificio e la voglia di non arrendersi mai, poi sarà il campo a decretare vincitori e vinti.

Il mercato? Le dinamiche del mercato non sono mai facili, ma noi stiamo cercando prime scelte adatte al nostro impianto di gioco, che possano aiutarci a fare un saltò di qualità e per smuovere certe situazioni bisogna avere pazienza; l’importante è prendere calciatori che abbiano voglia e fame, chi pensa di venire per farci una cortesia può rimanere tranquillamente dov’è.

Granoche, Giorgi, Bolzoni, Shekiladze e Bassi sono fuori per scelta tecnica ed abbiamo preferito prendere subito questa scelta in modo da consentire a seri professionisti che fino ad oggi si sono allenati molto bene, di poter trovare una soluzione adeguata”.