Home Sport Sport La Spezia

Spezia, Galabinov: entusiasta della rete segnata

0
CONDIVIDI

Un problema muscolare ha sporcato la festa per la prima importantissima rete in maglia bianca di Andrey Galabinov, il quale alla ripresa dei lavori in vista della sfida con il Livorno, inizia la conferenza stampa parlando proprio del suo infortunio: “Sono molto felice di aver segnato, ma allo stesso tempo sono arrabbiato per l’infortunio, anche se fortunatamente non è nulla di grave e giorno dopo giorno valuteremo le mie condizioni; farò di tutto per esserci a Livorno, ma se non dovessi essere della partita, farò il tifo per i miei compagni, nei quali nutro la massima fiducia.

Sono in crescita costante, l’avvio soprattutto psicologicamente non è stato facile, con il gol che faticava ad arrivare, ma qui ho trovato un ambiente eccezionale, dal mister ai compagni la fiducia ed il supporto non sono mai mancati ed ora sono felice di essermi sbloccato; personalmente speravo di trovare prima la via del gol, però nel calcio ci vuole tempo, sia per trovare la forma migliore, sia per conoscere i compagni.

In avanti l’affiatamento sta migliorando settimana dopo settimana, anche contro il Carpi abbiamo combinato molto bene, Gyasi e Okereke sono due vere e proprie frecce che sanno far male e pian piano i gol arriveranno, visto soprattutto che le occasioni per entrambi non mancano mai. Gudjohnsen? Ragazzo con grandi prospettive, ben strutturato che personalmente cerco di consigliare e di guidare nel quotidiano.

Livorno? Fino ad oggi in trasferta siamo stato particolarmente sfortunati, ma ora dobbiamo assolutamente invertire la rotta; campionato equilibrato, sarà interessante capirne gli sviluppi, ma in primis penso alla nostra squadra, una formazione con tanti giovani che possono ambire alla Serie A, con valori e che saprà divertire e divertirsi.

Il pubblico? E’ il dodicesimo uomo in campo, ma portare più gente allo stadio dipende solo da noi ed i risultati aiuteranno a riempire gli spalti; per me accoglienza incredibile, posso solo ringraziare il popolo spezzino e fare del mio meglio per renderlo felice”.