Home Cronaca Cronaca Genova

Spaccio di droga nel Tigullio: un arresto e quattro denunce

0
CONDIVIDI
Il Commissariato di polizia a Chiavari

Vita dura per gli spacciatori del levante genovese.

Nell’ultimo fine settimana, i poliziotti del Commissariato Chiavari, sempre attivi nell’attività di contrasto al traffico degli stupefacenti, hanno monitorato l’area occupata dal Luna Park di Lavagna, luogo di ritrovo di molti giovani del Tigullio, dove è stata segnalata la frequentazione di pusher conosciuti alle forze dell’ordine.

Già venerdì pomeriggio, gli agenti avevano denunciato un tunisino trovato in possesso di 10 grammi di hashish e sanzionato 3 giovanissimi consumatori che avevano appena acquistato lo stupefacente.

L’attività di monitoraggio a quel punto si è intensificata, fino a ieri pomeriggio, quando è stato arrestato un 19enne ecuadoriano con precedenti specifici, sorpreso a vendere ai ragazzini bustine di marijuana ad un prezzo “Black Friday” di 5 euro.

Gli agenti, dopo il controllo, gli hanno trovato addosso 26 bustine (35 grammi circa) e 565 euro in contanti.

Immediata è scattata la perquisizione domiciliare, a seguito della quale sono stati rinvenuti altri 30 grammi della stessa sostanza conservata in vasetti di vetro ermeticamente sigillati come si usa fare per le conserve, un bilancino di precisione e materiale destinato al confezionamento.

L’uomo sarà giudicato per direttissima nella mattinata odierna.

Qualche ora dopo, gli agenti si sono spostati nella zona della stazione di Chiavari dove, all’interno del sottopasso, hanno controllato due marocchini di 26 e 19 anni, entrambi con precedenti specifici, trovandoli in possesso rispettivamente di 42 grammi circa di hashish e 16 grammi di marijuana.

I due sono stati denunciati per detenzione di droga ai fini dello spaccio. Il 26enne, destinatario di un ordine di allontanamento emesso dal Questore, è stato altresì segnalato per l’inosservanza della normativa sull’immigrazione.

Durante la stessa attività è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria un giovane per porto abusivo di coltello in quanto durante i controlli è stato trovato in possesso di un coltello modello “carta di credito” estremamente “affilato” e con punta molto acuminata, che lo stesso occultava all’interno del portafoglio.

Complessivamente sono stati segnalati in via amministrativa 6 soggetti dei quali uno minorenne in quanto trovati in possessi di modiche quantità di stupefacente