Home Spettacolo Spettacolo Genova

“Souvenir de Kikì” in scena al Duse

0
CONDIVIDI
Souvenir de Kikì-Spettacolo teatrale
Souvenir de Kikì-Spettacolo teatrale

“Souvenir de Kikì” in scena al Duse il 23 novembre alle 20.30 e il 24 alle 19.30. Regia di Consuelo Barilari e interprete Manuela Kustermann.

“Souvenir de Kikì” in scena al Duse a Genova.

FESTIVAL ECCELLENZA AL FEMMINILE – XVIII edizione Genova 15.10 – 11.12
SOUVENIR DE KIKI’
Da “Diario di una modella” di Kikì di Montparnasse
23 novembre ore 20.30 e 24 novembre ore 19.30
Produzione Schegge di Mediterraneo / FEF
Drammaturgia, immagini e regia Consuelo Barilari
Interprete Manuela Kustermann

Continua la magia del Festival dell’Eccellenza al Femminile, alla sua diciottesima edizione.

Il prossimo appuntamento porta in scena una vera e propria icona femminile, ricalcando in pieno la tematica prescelta per il programma 2022 della kermesse teatrale, realizzata in sinergia con il Teatro Nazionale di Genova.

Si tratta di Kikì di Montparnasse svelata proprio in “Souvenir de Kikì” al Teatro Duse di Genova il 23 novembre alle 20.30 e il 24 novembre alle 19.30.

La drammaturgia, le immagini e la regia di Consuelo Barilari con l’interpretazione di Manuela Kustermann regalano un’analisi profonda, ma anche molto vivace del personaggio femminile anticonformista per eccellenza.

“Se siete stanchi dei libri scritti dalle signore scrittrici d’oggigiorno, eccovi un libro scritto da una donna che non fu mai una signora. Per circa dieci anni, come spesso capita, Kiki fu lì lì per essere una regina, ma questo naturalmente è molto diverso dall’essere una signora”.

Così Ernest Hemingway parla di Alice Prin – meglio conosciuta come Kiki de Montparnasse. Icona delle avanguardie artistiche del ‘900, musa di una rivoluzione senza pari al fianco di Picasso, Modigliani, Cocteau, Soutine, Fujita, Man Ray, Kikì fu anche cantante, attrice, pittrice.

La seducente Kiki, dal pericoloso fascino felino, con il suo atteggiamento provocatorio e spregiudicato incarnava perfettamente l’atmosfera bohémienne e anticonformista degli artisti degli Années Folles.

Colei che ha dominato la sua epoca è stata un’acuta e lucida testimone di anni irripetibili dalle serate trascorse con i surrealisti alle infinite notti mondane passate negli storici locali del quartiere parigino come “La Coupole”, nel boulevard Montparnasse. Forse la sua intensa brama di vivere, che ha bruciato velocemente la sua esistenza, nascondeva il desiderio di essere compresa e amata.

“Ho solo bisogno di una cipolla, un tozzo di pane e una bottiglia di vino rosso, e troverò sempre qualcuno che me li offre”.

Lo spettacolo Souvenir de Kikì, che porta in scena Manuela Kustermann, a sua volta icona/modella della prima avanguardia teatrale italiana del ‘900, si riempie di ulteriore significato attraverso l’incipit scritto da Franco Cordelli appositamente per lo spettacolo, in omaggio alle rivoluzioni portate sul palcoscenico dal Teatro, dall’Arte e dalla Cultura.

«Kikì aveva un bel viso e ne aveva fatto un’opera d’arte. Aveva un corpo meraviglioso e una bella voce; fu un’icona e certamente dominò l’epoca di Montparnasse più di quanto la Regina Vittoria non abbia dominato l’epoca vittoriana».

Info sul FEF http://www.eccellenzalfemminile.it e su http://www.teatronazionalegenova.it