Home Sport Sport Genova

Sorpresa, il Genoa Calcio Femminile “promosso” in Serie B

0
CONDIVIDI

La  notizia era nell’aria da almeno sei mesi, ma soltanto il giorno di ferragosto si è avuta l’ufficialità: il Genoa Calcio Femminile giocherà il prossimo campionato in Serie B, invece che di serie C.

Il Grifone ha in parte emulato ciò che ha fatto la Sampdoria lo scorso anno, che saltando addirittura tre categorie, passò dall’Eccellenza alla serie A comprando il titolo sportivo della Florentia.

Come dicevamo, già da tempo i rossoblù erano a caccia di un titolo sportivo; si era parlato di quello del Pomigliano D’Arco (serie A) e di quello del Napoli (serie B, che non ha nulla a che fare con il Napoli Calcio di De Laurentiis); invece la dirigenza “777 Partners” si è accordata con il Cortefranca, società del bresciano, con seri problemi gestionali.

Il Cortefranca era nato nel 2018, bruciando le tappe e vincendo tre campionati consecutivi, ma si è dovuto arrendere alla proposta del Genoa.

E’ stato per primo il presidente della società bresciana Umberto Canfora a confermare l’operazione: “Per motivi economici non siamo riusciti a mantenere la categoria. Ed alla proposta del Genoa, dopo tre settimane di trattative, ha detto di si, firmando l’accordo per la cessione del titolo sportivo”. Poi si è tolto un sassolino dalla scarpa: “Siamo orgogliosi di una cosa: aver vinto i campionati senza comprare le categorie”.

Certo, il tempo dei pionieri nel calcio femminile sta definitivamente scomparendo. Tempo ancora un paio d’anni e le società “pure”, quelle cioè non legate a club professionistici, non potranno più salire ne in serie B ne tantomeno serie A. La realtà ci insegna che i costi stanno crescendo in maniera esponenziale, e le piccole società non saranno in grado di salire nelle due massime categorie.

Quindi il Genoa fa un altro passo verso l’Olimpo del calcio femminile; per i rossoblù sarà una stagione difficile, ma sembra chiaro che la proprietà non ci starà a fare una stagione da comprimaria, e il Genoa punterà, con tutti gli ostacoli del caso, alla massima serie.  

In serata, anche il CFC Genoa ha emesso uno scarno comunicato stampa dove conferma l’acquisizione: “Il Genoa CFC rende noto che in data odierna la Federazione Italiana Giuoco Calcio ha deliberato, in accoglimento dell’istanza trasmessa alla FIGC, di attribuire il titolo sportivo di Serie B della società ASD Cortefranca Calcio, alla società Genoa Cricket and Football Club”. 

Lo staff tecnico e dirigenziale del settore femminile nella stagione di serie C 2021-22 era composto da Marco Oneto (Allenatore, nella foto), Sofia Manfucci (Allenatore in 2°),  Alessandro Annarolo (Collaboratore Tecnico), Umberto Manazza (Preparatore dei Portieri), Chiara Campone (Medico Sociale), Francesca Campone (Fisioterapista), Marco Bascherini (Team Manager) e Osvaldo Rossi (Referente AIA).

Con ogni probabilità, visto l’ottimo lavoro svolto, verrà confermato in blocco.

La speranza degli sportivi genovesi ed in questo caso genoani è che presto le squadre genovesi riescano ad emulare la gloriosa A.C.F. Genova (nella foto a destra) che, 54 anni fa (era il 6 novembre 1968) vinse il primo Campionato Femminile della storia, battendo nello spareggio finale la Roma.

  FRANCO RICCIARDI